Un aiuto concreto del governo alle famiglie che vivono all'interno dei due focolai principali, le zone di Lombardia e Veneto colpite dall'epidemia da coronavirus. Il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli ha illustrato su Facebook il primo pacchetto di norme messe a punto dal suo dicastero a sostegno delle imprese che si trovano nei comuni interessati dall'emergenza.

Tra gli interventi, che verranno attuati "a breve" c'è il rafforzamento dell'intervento del Fondo di garanzia per le Pmi (viene portato a 750 milioni); la sospensione dei pagamenti dei premi assicurativi, dei pagamenti di bollette elettriche, idriche e gas e delle rate dei mutui bancari per imprese e famiglie, in accordo con Abi e Mef. "L'emergenza coronavirus rischia di incidere pesantemente anche sul nostro tessuto produttivo. È per questo che stiamo lavorando per tutelare le nostre imprese: a seguito dell'incontro avuto dal ministro per lo Sviluppo Economico Stefano Patuanelli con le categorie produttive è stato definito un primo pacchetto di norme a favore delle imprese delle cosiddette zone rosse". ha fatto sapere in una nota il M5s..

Previsti anche la sospensione dei diritti di segreteria e del diritto annuale dovuti alla Camera di commercio e la sospensione del versamento corrisposto ai fondi mutualistici del 3 per cento degli utili di esercizio e la proroga dell'entrata in vigore delle procedure di allerta per tutte le Pmi. Tra le misure, anche la sospensione dei pagamenti nei confronti di Invitalia sul rientro di finanziamenti e contributi agevolati, relativi soprattutto a imprenditoria giovanile e femminile, la proroga di tutti i bandi aperti per l'accesso alle misure incentivanti del ministero dello Sviluppo economico. "Con il ministero dell'Economia e delle finanze si stanno valutando le indennità per danno diretto e indiretto, che attueremo con un secondo pacchetto più ampio assieme ad altre misure", ha spiegato il ministro.