9 Marzo 2012
11:33

Caso Lusi, l’ex tesoriere: “Questa è una partita che può far saltare il centrosinistra”

Le esternazioni di Lusi, riprese con una telecamera nascosta da un giornalista di Servizio pubblico, gettano pesanti ombre sulla gestione del denaro da parte del suo partito. L’ex tesoriere alimenta il dubbio che i soldi prelevati non fossero per lui.
A cura di Alfonso Biondi
L'ex tesoriere della Margherita Lusi

"Questa è un partita molto più grande. E' una partita che fa saltare il centrosinistra"."Eseguivo quello che mi veniva detto di fare ed evidentemente ero per loro affidabile". E ancora: "Non sono un santo, ho fatto il tesoriere". Le esternazioni di Luigi Lusi, riprese con una telecamera nascosta da un giornalista di Servizio pubblico, sembrano destinate a provocare delle forti scosse nel centrosinistra italiano. L'ex tesoriere della Margherita, accusato di aver sottratto dalle casse del partito oltre 13 milioni di euro, sembra voler insinuare che quei soldi lui non li ha presi per sé. E i dubbi rimangono.

"Nessuno si domanda niente?"- "Puoi essere ingenuo, scemo, stupido, ma sei così coglione da prendere tutti questi soldi e fare due mutui?"- ha detto Lusi all'intervistatore. E su Rutelli ha dichiarato: "Mi manda una lettera 5 giorni dopo, non un mese dopo, vergata di suo pugno in cui mi dice che è d'accordo con patteggiamento e fideiussione e nessuno si domanda niente?". In effetti gli interrogativi restano e come, anche in virtù del successivo esempio di Luis, che si rivolge proprio al suo intervistatore: "Faccia finta che lei lavora per Santoro da 13 anni , faccia finta che lei ha cavalcato la zona d'ombra per 13 anni. D'accordo? Dopo 13 anni a un certo punto succede una cosa, non meglio definita. E quello dopo 13 anni va là e dice: ‘Io? Non so un c., faceva tutto Luca (nome dell'intervistatore N.d.r.)'. Lei come si sentirebbe?" Quando viene fatto notare a Lusi che la cassa è restata nelle sue mani anche quando Rutelli è andato all'Api, l'ex tesoriere ha replicato: "E perché me l'hanno fatta mantenere secondo te? ". Lusi ha poi ammesso che le cose che gli chiedevano di fare erano "il borderline del finanziamento al partito".

Il presunto finanziamento a Renzi- "Non voglio entrare in questa cosa di Renzi e Bianco, perché è veramente una cosa incredibile"- ha dichiarato Lusi, introducendo la questione dei presunti finanziamenti al sindaco di Firenze. Al cronista che lo stuzzicava sul teorico finanziamento a Renzi, l'ex tesoriere della Margherita ha risposto: "Scancellerei teoricamente, perché se domani me lo vengono a chiedere io dovrò rispondere da qualche parte". L'intervistato ritiene che le informazioni siano venute fuori "o da chi sta facendo le indagini o dal Pd". Nel corso della trasmissione di ieri sera, Renzi è intervenuto in diretta per smentire ancora una volta le voci sui presunti finanziamenti ricevuti: "Io i contributi non li ho avuti, non me li hanno proprio dati. Ho dovuto fare un mutuo per pagarmi la campagna elettorale"- ha sottolineato il sindaco di Firenze.

La Margherita: "Dichiarazioni deliranti"- Dopo aver appreso delle esternazioni di Luigi Lusi, i vertici della Margherita hanno fatto sapere di aver dato mandato ai propri legali di "tutelare in ogni sede appropriata l'onorabilità del partito rispetto alle dichiarazioni deliranti dell'ex tesoriere Luigi Lusi. Come era prevedibile, quindi, gli ex colleghi di partito di Lusi si sono dissociati dalle sue dichiarazioni.

Dino Giarrusso entra nel Partito Democratico: da ex 5 Stelle al fianco di Bonaccini
Dino Giarrusso entra nel Partito Democratico: da ex 5 Stelle al fianco di Bonaccini
Il Consiglio superiore di sanità resta in piedi, bocciato l'emendamento di FdI al dl Milleproroghe
Il Consiglio superiore di sanità resta in piedi, bocciato l'emendamento di FdI al dl Milleproroghe
L'Ecdc sulla nuova variante Covid Kraken:
L'Ecdc sulla nuova variante Covid Kraken: "Può far salire contagi in Europa ma non a gennaio"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni