94 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Autonomia differenziata, Salvini contro De Luca: “Disservizi in Campania? Colpa di chi la governa da anni”

Le accuse di Salvini al presidente della Campania Vincenzo De Luca: “Per quel che riguarda i disservizi in Campania, rivolgetevi a chi ha governato la Campania per tanti anni e non ha saputo spendere i soldi che a questa erano destinati”.
A cura di Annalisa Cangemi
94 CONDIVISIONI
Matteo Salvini e Vincenzo De Luca.
Matteo Salvini e Vincenzo De Luca.

Il vicepremier e ministro dei Trasporti Matteo Salvini ha risposto durante il question time a un'interrogazione del Pd, che chiede di ripristinare la dotazione originaria del Fondo perequativo infrastrutturale, che era stato introdotto dal governo Conte 2. La dotazione iniziale del fondo, che doveva servire a finanziare interventi per colmare il deficit infrastrutturale tra le diverse aree geografiche, anche all'interno delle stesse Regioni, aveva una dotazione di oltre 4 miliardi, destinati a strade, ferrovie, scuole, ospedali, rete idrica e del gas, e che il governo Meloni ha tagliato di circa 3,5 miliardi di euro nella legge di Bilancio. Per i dem questo rappresenta un colpo duro per il Mezzogiorno.

"Noi difendiamo le ragioni dell'efficienza amministrativa e dell'unità d'Italia, quello che state facendo voi da mesi è l'esatto opposto, paralizzando e dividendo il Paese – ha detto nel suo intervento l'onorevole Piero De Luca – Come se non bastasse state portando avanti una proposta di autonomia differenziata secessionista, che spaccherà l'Italia e farà aumentare per legge le differenze nei servizi essenziali tra Nord e Sud".

L'attuale governo, ha replicato Matteo Salvini, "ha predisposto investimenti per le infrastrutture in tutta Italia e in particolare nel Centro-Sud che non hanno precedenti per la Repubblica italiana".

"Le risorse del Fondo sono salvaguardate da una serie di provvedimenti normativi che il governo sta portando avanti per superare proprio quel divario tra le diverse aree del Paese figlio del centralismo e non di certo dell'autonomia, che ancora non c'è. Il ddl sulla autonomia differenziata approvato dal Senato prevede esplicitamente la salvaguarda della destinazione per i fondi già stanziati per specifici territori, per evitare che ingenti risorse rimangano non allocate o peggio ancora non spese per le debolezze della programmazione. Più che cercare colpe altrove, per quel che riguarda i disservizi in Campania, rivolgetevi a chi ha governato la Campania per tanti anni e non ha saputo spendere i soldi che a questa erano destinati".

Sui dati sull'attuazione dei piani di sviluppo e coesione, "i ritardi nell'avanzamento della spesa sono preoccupanti. La frammentarietà o assenza di programmazione nel riparto di tali fondi è il primo limite strutturale che abbiamo cercato di abbattere, puntando ad un nuovo metodo di assegnazione delle risorse in favore in particolare delle Regioni del Sud", ha detto ancora Salvini, che ha concluso: "Lei diceva che state difendendo l'unità nazionale. Ho come l'impressione che l'interesse sia quello di difendere le poltrone di qualcuno che malgoverna la propria terra da troppi anni".

94 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views