2 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Aumenta l’Assegno per il nucleo familiare, l’annuncio dell’Inps: quanto sale l’importo e per chi

L’Assegno per il nucleo familiare, una misura rivolta a quelle famiglie che non hanno figli a carico, diventa più sostanzioso. L’importo infatti è stato aggiornato tenendo conto dell’inflazione registrata nel 2023, così come i requisiti di reddito. Ecco i nuovi importi comunicati dall’Inps.
A cura di Luca Pons
2 CONDIVISIONI
Immagine

Più soldi in arrivo per quelle famiglie che prendono l'Assegno per il nucleo familiare, la misura che dal 2022 è rivolta solo a chi non ha figli a carico (dato che gli altri possono richiedere l'Assegno unico dedicato). Come ogni anno, a partire da luglio 2024 aumenterà l'importo e cresceranno anche le soglie di reddito per poter ottenere l'assegno. L'Inps lo ha annunciato con una apposita circolare.

Quando partono gli aumenti

Nel 2023 i prezzi sono cresciuti del 5,4% rispetto all'anno precedente. Per questo, anche l'Assegno deve aumentare. Dunque, dal 1° luglio 2024 al 30 giugno 2025, i requisiti e gli importi cambieranno. Come è noto, per questa misura sia le soglie di reddito che l'entità del pagamento dipendono dalla categoria in cui rientra la famiglia. Ci sono diverse categorie: ad esempio, quei nuclei in cui una persona sola vive con un fratello, una sorella o un nipote. Oppure le coppie o le perone singole che vivono con altri parenti. Inoltre, l'importo aumenta se una o più persone sono inabili al lavoro. L'elenco completo è disponibile in un allegato alla circolare Inps in questione.

Quali sono le categorie interessate e quanto vale l'Assegno

L'elenco completo è disponibile in un allegato alla circolare Inps in questione. Per fare alcuni esempi, per i nuclei familiari di due persone senza figli in cui non ci sono persone inabili al lavoro, l'importo dell'assegno diventa di 46,48 euro al mese se il reddito familiare è al di sotto dei 16.212,12 euro all'anno. La somma più bassa (10,33 euro al mese) spetta alle coppie con un reddito tra i 24.316,41 e i 28.366,98 euro all'anno. Ma se il nucleo familiare è più numeroso (ad esempio con fratelli, sorelle o nipoti) anche l'assegno cresce.

Ad esempio, nella situazione di reddito più bassa, se ci sono quattro persone l'importo è di 118,79. Se ci sono addirittura sette persone o più, va a 227,24 euro al mese. Più la famiglia è numerosa, più sale la soglia di reddito massima: se ci sono cinque persone in tutto, l'assegno può essere richiesto con un reddito fino a 48.623,69 euro all'anno.

Un altro esempio sono le famiglie composte da persone maggiorenni, tutte inabili al lavoro. Qui l'importo massimo spetta a chi prende meno di 33.274,22 euro all'anno. Se si tratta di una persona sola, l'assegno è di 52,91 euro al mese. Per una coppia si parla di 98 euro al mese, mentre per quattro persone è di 411,60 euro al mese. L'Inps prevede le somme per nuclei composti anche da dodici persone: in questo caso, se i requisiti sono rispettati, si ha diritto a un assegno da 1.663,70 euro all'anno.

Un ultimo esempio è quello di persone non sposate e senza figli che vivono con un fratello, una sorella o un nipote inabile. In questo caso l'importo massimo va a chi ha un reddito annuale sotto i 32.418,31 euro. L'assegno vale 62,49 euro al mese se si tratta di due persone, 107,94 euro all'anno per tre persone, e così via a salire, fino a 301,09 euro all'anno per sette o più persone.

2 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views