Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

La scorsa notte circa 200 migranti sono sbarcati a Lampedusa. Sono arrivati con otto diversi barchini, per la maggior parti giunti in autonomia fino alla terraferma. Alcuni sono stati invece avvistati a largo e poi agganciati a delle motovedette. Sono stati tutti trasferiti all'hotspot di contrada Imbriacola, dove ci sono di nuovo 910 persone nonostante i posti disponibili siano appena 95. Intanto è arrivata la nave-quarantena Azzurra (che potrà ospitare fino a 700 persone) inviata dal governo affinché i migranti possano trascorrere il periodo di isolamento previsto a causa dell'emergenza coronavirus.

Tutti i migranti che sbarcano nell'Agrigentino dovranno passare qui la quarantena. Come già accaduto per la Moby Zazà, anche per la nave Azzurra si dovrà prima attendere un'ispezione tecnica da parte della commissione di visita presieduta dalla capitaneria di porto, che dovrà stabilirne l'idoneità come nave passeggeri con sistema di isolamento protetto per l'alloggiamento e la sorveglianza sanitaria dei migranti. Intanto ieri sera gli operatori sanitari di Lampedusa hanno eseguito i tamponi su alcuni dei nuovi arrivati, entrando così nel centro di accoglienza e constatando come sia impossibile mantenere le distanze di sicurezza. Il sindaco dell'isola, Totò Martello, da diverse settimane denuncia come la struttura sia ormai al collasso.

Il leader della Lega, Matteo Salvini, da parte sua continua a puntare il dito contro il governo: "Un governo che rinnova lo stato di emergenza senza emergenza e fa sbarcare migliaia di persone che poi fuggono contagiando mezza Italia è un governo surreale, complice del traffico di esseri umani", scrive l'ex ministro dell'Interno sulle sue pagine social. E condividendo un video in cui si vedono alcuni migranti, forse appena sbarcati, risalire una spiaggia dell'isola, aggiunge: "Un video che vale più di mille analisi, l’umiliazione inflitta agli italiani da un governo ormai conclamato complice di trafficanti e delinquenti".