Alle ore 15 di oggi, lunedì 21 settembre, è iniziato lo spoglio delle schede sia per quanto riguarda il referendum costituzionale che per le elezioni regionali in Veneto, Marche, Liguria, Toscana, Puglia e Campania. E cresce il dato sull'affluenza: al 54,4% per il referendum e al 57% per le regionali. Un dato quindi leggermente più alto rispetto a quello delle ultime elezioni regionali del 2015. Nonostante queste elezioni si siano svolte nel pieno dell'emergenza coronavirus, oltre la metà degli aventi diritto si è comunque recata alle urne, anche se nel rispetto di alcune misure di sicurezza.

I primi dati degli exit poll

Alle 15, con la chiusura dei seggi elettorali, sono anche arrivati i primi exit poll sui risultati del voto nelle Regioni interessate. Ecco i primi dati:

Campania:

Vincenzo De Luca (centrosinistra) 54-58%

Stefano Caldoro (centrodestra) 23-27%

Valeria Ciarambino (M5s) 10,5-14,5%

Liguria:

Giovanni Toti (centrodestra) 51-55%

Ferruccio Sansa (Pd-M5s) 38-42%

Marche:

Francesco Acquaroli (centrodestra) 47-51%

Maurizio Mangialardi (centrosinistra) 34-38%

Gian Mario Mercorelli (M5s) 7-9%

Puglia:

Michele Emiliano (centrosinistra) 39-43%

Raffaele Fitto (centrodestra) 39-43%

Antonella Laricchia (M5s) 11-15%

Ivan Scalfarotto (Italia Viva) 1-3%

Toscana:

Eugenio Giani (centrosinistra) 43,5%-47,5%

Susanna Ceccardi (centrodestra) 40-44%

Irene Galletti (M5s) 4,5-6,5%

Veneto:

Luca Zaia (centrodestra) 72-76%

Arturo Lorenzoni (centrosinistra) 16-20%

Enrico Cappelletti (M5s) 3-5%

Quando arriveranno le prime proiezioni

Per le prime proiezioni, tuttavia, bisognerà aspettare ancora qualche ora. I primi risultati, trasmessi da tutte le principali emittenti, dovrebbero arrivare tra le 17 e le 17.30. Prima verranno comunicate le proiezioni per quanto riguarda il referendum costituzionale e poi arriveranno anche quelli delle elezioni regionali. Saranno trasmesse anche le stime dei risultati elettorali relativi al primo turno dei dieci Comuni capoluogo (Venezia, Bolzano, Trento, Mantova, Lecco, Arezzo, Chieti, Matera, Crotone e Reggio Calabria). Per quanto riguarda invece il referendum costituzionale, la quarta proiezione dà il Sì al 68% contro un 31% per il No.