Una serata di allegria tra parenti e amici per festeggiare il Capodanno 2019 è finita nel peggiore dei modi per un 22enne abruzzese che è rimasto gravemente ferito la notte scorsa dopo essere caduto da un balcone di un'abitazione mentre era intento a celebrare il nuovo anno. L'episodio in una casa di Città Sant'Angelo, in provincia di Pescara, dove il ragazzo si trovava assieme ai due fratelli e alle loro rispettive fidanzate. Secondo una ricostruzione dell'accaduto, il giovane sarebbe improvvisamente  precipitato dopo essersi sporto troppo dalla balaustra del balcone dell'appartamento al  secondo piano, precipitando  nel vuoto davanti agli occhi dei fratelli che non hanno potuto fare nulla per afferrarlo. La caduta quindi sarebbe da attribuire ad una distrazione nell'ambito dei festeggiamenti.

Sono stati gli stessi parenti a chiamare il 118 e a soccorrere il ragazzo prima dell'arrivo dell'ambulanza nel piazzale antistante la palazzina dove è caduto. Successivamente il 22enne è stato stabilizzato sul posto dai sanitari e infine trasportato d'urgenza all'ospedale di Pescara dove è stato sottoposto immediatamente a un delicato intervento chirurgico per un grave trauma cranico. Al momento il ragazzo resta ricoverato in prognosi riservata i condizioni definite gravi. Sul fatto indagano ora i carabinieri della Compagnia di Montesilvano e quelli della stazione di Città Sant'Angelo, intervenuti dopo il 118 sul posto dove hanno anche effettuato i rilievi di polizia giudiziaria e ascoltato i testimoni dell'accaduto per cercare di ricostruire  l'esatta dinamica dei fatti e stabile l'eventuale responsabilità di terzi nella caduta.