Trasporto pubblico a Napoli
13 Maggio 2022
14:52

Ztl Marechiaro, flash mob di protesta dei residenti: “No al pass a pagamento”

I residenti in strada a protestare: “Troppo penalizzati dalla nuove regole”. De Giovanni: “Il Comune ci ripensi”
A cura di Pierluigi Frattasi
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Trasporto pubblico a Napoli

Flash mob di protesta dei residenti contro i nuovi pass a pagamento per la Ztl di Marechiaro. Questa mattina i residenti e gli imprenditori di Marechiaro hanno partecipato all'iniziativa indetta per protestare contro il pagamento dei permessi di transito nella ZTL Marechiaro, che fino all'anno scorso, invece, erano gratuiti.

"La ZTL Marechiaro – dichiara Francesco de Giovanni, ex Presidente della Municipalità ed oggi leader dell'opposizione – è un dispositivo di traffico temporaneo che viene adottato per motivi di ordine pubblico. Non può essere paragonato alle altre ZTL cittadine e quindi non può sottostare alla stessa disciplina. Ecco perché negli anni scorsi, quando ponemmo il problema al Comune, l'amministrazione comunale stabilì che i permessi fossero gratuiti".

Le novità della Ztl di Marechiaro dal 2022

"Tra le novità introdotte dal Comune quest'anno – fanno notare i residenti – il divieto di fare permessi temporanei o il pagamento di una quota per ogni permesso temporaneo. Mentre l'anno scorso c'era la possibilità per i privati e soprattutto le aziende di fare permessi temporanei in base alla planimetria della proprietà. E, ancora, l'impossibilità di avere permessi definitivi per non residenti e quindi l'obbligo di inserire la targa tutti i giorni. Mentre l'anno scorso si potevano avere permessi definitivi anche per i non residenti, come badanti, persone di servizio. Pagamento del pass anche per chi ha l'auto all'interno della propria abitazione. Infine, l'obbligo di inserire la targa con permesso temporaneo entro 3 ore dal passaggio, mentre l'anno scorso erano 24 ore".

"Abbiamo più volte sollecitato l'attuale gestione della Municipalità – spiega De Giovanni – a modificare l'ordinanza eliminando i riferimento al discplinare per le ZTL ma la maggioranza di centrosinistra ha bocciato la nostra proposta risolutiva presentata in Consiglio. Purtroppo abbiamo preso atto che la Municipalità, che ha creato il problema, non vuole occuparsi di trovare una soluzione. Quindi valutata la totale assenza di risposte alle istanze dei residenti da parte della municipalità lunedì pomeriggio, con il Presidente della Commissione Trasparenza del Comune, Bianca D'Angelo, mi recherò dall‘Assessore Cosenza per cercare di capire come risolvere questo pasticcio illustrando le nostre proposte".

Trasporto pubblico a Napoli
563 contenuti su questa storia
La Funicolare di Chiaia chiude sabato 1° ottobre per 6 mesi: attivo un autobus sostitutivo
La Funicolare di Chiaia chiude sabato 1° ottobre per 6 mesi: attivo un autobus sostitutivo
Taglia la strada al bus e gli spacca i vetri: conducente ferito agli occhi dalle schegge ad Aversa
Taglia la strada al bus e gli spacca i vetri: conducente ferito agli occhi dalle schegge ad Aversa
Rischia di essere investita da auto senza freni impazzita, donna salvata da autista di bus a Napoli
Rischia di essere investita da auto senza freni impazzita, donna salvata da autista di bus a Napoli
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni