Trasporto pubblico a Napoli
28 Aprile 2022
16:11

Ztl Marechiaro a pagamento, i residenti si ribellano: “Dura 2 mesi, ma paghiamo il prezzo annuale”

In consiglio municipale domani si discuterà un ordine del giorno per cancellare il richiamo al permesso a pagamento.
A cura di Pierluigi Frattasi
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Trasporto pubblico a Napoli

“La Ztl di Marechiaro a pagamento anche per i residenti è ingiusta. Dura 5 mesi, ma la tariffa è piena come quella annuale. Come si fa poi per eventuali ospiti? Una spesa a domicilio? Un idraulico o un manutentore? O se qualcuno ci deve venire a prendere perché magari ci si è rotta la macchina?”. Non ci stanno gli abitanti di Marechiaro alla nuova ordinanza del Comune di Napoli che prevede da quest’anno il pagamento per il rilascio del permesso di transito nella Ztl anche per i residenti. Con la nuova ordinanza, per parcheggiare l'auto nel proprio box un residente pagherà con un meccanismo di tipo crescente che va da 10 a 200 euro, in base alla potenza e al numero di auto. Sono previsti comunque dei permessi temporanei.

Ma la stangata è arrivata come un fulmine a ciel sereno per gli abitanti, che hanno deciso di fare le barricate. La Ztl di Marechiaro scatterà il 7 maggio prossimo e durerà fino al 25 settembre, ma sono previste delle ulteriori restrizioni durante l’estate, nel periodo dal 4 luglio al 4 settembre 2022, tutti i giorni, con l’attivazione del varco telematico e il divieto di transito veicolare dalle ore 8:00 alle 19:00 nel tratto tra Via Coroglio e Via Alfano.

In Municipalità ordine del giorno per cancellare il pass a pagamento

Domani, intanto, si riunirà anche il consiglio della I Municipalità, Chiaia-Posillipo, per discutere della vicenda. Ed è stato già presentato un ordine del giorno, firmato da una decina di consiglieri di opposizione, per chiedere “di modificare ad horas l’ordinanza, cassando il riferimento al disciplinare per il rilascio dei permessi Ztl”. “Abbiamo già depositato l’odg – spiega il consigliere ed ex presidente Francesco De Giovanni – ma andrà in votazione domani. Chiediamo in breve di eliminare ad horas dall'ordinanza il richiamo al disciplinare che prevede un costo per il rilascio dei permessi di accesso alla Ztl. In sostanza il permesso deve restare gratuito come del resto noi negli anni abbiamo sempre ottenuto”.

Cosa prevede l’ordine del giorno?

L’ordinanza nella parte dispositiva al paragrafo per il rilascio dei permessi di transito fa esplicito richiamo al relativo disciplinare che prevede un costo per il rilascio dei permessi. "Ma la Ztl Marechiaro – secondo i firmatari dell’odg – è temporanea rispetto alle altre Ztl e Aree pedonali urbane. È senza uscita, è interessata da un pesante afflusso di traffico solo nei mesi estivi, il dispositivo cardine centrale dura solo 60 giorni. Non può essere paragonata alle altre Ztl cittadina e la disciplina del rilascio dei permessi di transito non può essere parametrata sul disciplinare del Comune di Napoli”.

Non è accettabile costringere i residenti e le attività, peraltro stagionali, al pagamento dei permessi, né si può giustificare il pagamento con l’istituzione di navette o controlli serrati, visto che sono servizi che dovrebbero essere erogati a prescindere grazie al pagamento delle tasse cittadine, che sono al massimo livello possibile".

Trasporto pubblico a Napoli
563 contenuti su questa storia
La Funicolare di Chiaia chiude sabato 1° ottobre per 6 mesi: attivo un autobus sostitutivo
La Funicolare di Chiaia chiude sabato 1° ottobre per 6 mesi: attivo un autobus sostitutivo
Taglia la strada al bus e gli spacca i vetri: conducente ferito agli occhi dalle schegge ad Aversa
Taglia la strada al bus e gli spacca i vetri: conducente ferito agli occhi dalle schegge ad Aversa
Rischia di essere investita da auto senza freni impazzita, donna salvata da autista di bus a Napoli
Rischia di essere investita da auto senza freni impazzita, donna salvata da autista di bus a Napoli
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni