155 CONDIVISIONI
25 Aprile 2022
22:47

Ztl a Marechiaro 2022, da quest’anno pagano anche i residenti: è rivolta

Contrassegni di sosta a pagamento per tutti a Marechiaro: il Comune di Napoli bastona residenti e non e chiede a tutti i soldi per parcheggiare nel borgo posillipino.
A cura di Cir. Pel.
155 CONDIVISIONI

Torna la zona a traffico limitato a Marechiaro, il piccolo e suggestivo borgo cittadino, perla del quartiere Posillipo, affacciato a mare. Ma quest'anno sono dolori anche per i residenti che se vorranno parcheggiare sotto casa dovranno pagare una cifra al Comune per ottenere il contrassegno di sosta. È tutto nell'ordinanza del Comune di Napoli che vara  dal 7 maggio al 25 settembre 2022, il varco telematico col divieto di transito veicolare per l’intera giornata in via Marechiaro nel tratto tra via Alfano e piazzetta Marechiaro.


Dal 28 maggio al 3 luglio 2022, nei giorni festivi e prefestivi, il varco telematico determinerà una serie di divieti:

– il divieto di transito veicolare nella Zona a Traffico Limitato di Via Marechiaro, dalle ore 8:00 alle ore 19:00 nel tratto tra Via Coroglio e Via Alfano;
– il divieto di sosta dalle ore 8:00 alle ore 19:00 sul lato destro fra la confluenza di Discesa Coroglio e Via Alfano, nei tratti non in curva, eccetto i veicoli dei residenti, riconoscibili dal permesso rilasciato dall’ufficio ZTL competente o riconoscibili dall'esposizione della copia della carta di circolazione (con dati sensibili opportunamente oscurati) da cui si evince targa del veicolo e residenza;
– in Via Alfano il divieto di sosta con rimozione coatta ambo i lati, dal civico 63 fino alla confluenza con Via Ricciardi;

Dal 4 luglio al 4 settembre 2022, tutti i giorni:

– il divieto di transito veicolare nella Zona a Traffico Limitato di Via Marechiaro, dalle ore 8:00 alle ore 19:00 nel tratto tra Via Coroglio e Via Alfano;
– il divieto di sosta dalle ore 8 alle ore 19 sul lato destro fra la confluenza di Discesa Coroglio e Via Alfano, nei tratti non in curva, eccetto i veicoli dei residenti, riconoscibili dal permesso rilasciato dall’ufficio ZTL competente o riconoscibili dall'esposizione della copia della carta di circolazione (con dati sensibili opportunamente oscurati) da cui si evince targa del veicolo e residenza;

L'ordinanza prevede ovviamente alcune deroghe:

a) veicoli dei residenti autorizzati;
b) veicoli dei domiciliati autorizzati;
c) veicoli non residenti (veicoli dei titolari di posto auto fuori sede stradale);
d) veicoli diretti alle autorimesse ; e) veicoli dirette a strutture ricettive aventi spazio adibito a sosta;
f) veicoli intestati ad Enti Pubblici Locali e veicoli delle Società controllate dal Comune di Napoli, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
g) veicoli intestati a Società ed Aziende erogatrici di pubblici servizi;
h) veicoli con a bordo un medico con obbligo di visita domiciliare a pazienti residenti all’interno della ZTL;
i) veicoli che trasportano merce deperibile appositamente autorizzati;
j) veicoli che trasportano merci generiche, appositamente autorizzati, dalle ore 8:00 alle 10:00, e dalle ore 14:00 alle 16:00;
2. autoveicoli che trasportano diversamente abili con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta, muniti di tesserino (va richiesta l’autorizzazione)
3. veicoli delle Forze dell’Ordine, di emergenza e di soccorso;
4. mezzi pubblici di linea e non di linea (bus, taxi, autovetture pubbliche a noleggio con conducente previa comunicazione all’Servizio Trasporto Pubblico).

Contrassegni di sosta a pagamento per tutti

E veniamo alle dolenti note:  ogni auto di residenti, domiciliati e di persone che necessitano temporaneamente d'accesso alla zona (cantieri, commercio, alberghi, perfino i medici con obbligo di visita domiciliare di pazienti), pagherà con un meccanismo di tipo crescente che va da 10 a 200 euro. Infuriati i residenti che minacciano azioni legali e ricorsi al Tar, la prossima settimana si riuniranno in assemblea per chiedere al comune retto da Gaetano Manfredi una revisione del provvedimento.

155 CONDIVISIONI
Lanciano lettini in mare dagli scogli di Marechiaro: l'ultima moda dei giovani napoletani
Lanciano lettini in mare dagli scogli di Marechiaro: l'ultima moda dei giovani napoletani
Lanciano lettini in mare dagli scogli di Marechiaro: il video
Lanciano lettini in mare dagli scogli di Marechiaro: il video
22.776 di Fanpage.it Napoli
Primark apre a Napoli, ci siamo: inaugurazione prima di Natale 2022
Primark apre a Napoli, ci siamo: inaugurazione prima di Natale 2022
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni