Whirlpool chiude a Napoli, la rabbia degli operai
27 Ottobre 2021
23:22

Whirlpool Napoli, il giudice si riserva la decisione sui licenziamenti. Gli operai sperano

Il giudice del lavoro del Tribunale di Napoli, Maria Rosaria Lombardi, si è “riservato” la decisione sui licenziamenti degli operai dello stabilimento Whirlpool di via Argine. I lavoratori tornano a sperare. I sindacati: “Speriamo di aver dimostrato la cattiva fede di Whirlpool nel firmare un accordo che non avrebbe rispettato”.
A cura di Giuseppe Cozzolino
Gli operai della Whirlpool davanti al Palazzo di Giustizia di Napoli.
Gli operai della Whirlpool davanti al Palazzo di Giustizia di Napoli.
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Whirlpool chiude a Napoli, la rabbia degli operai

Una buona notizia per gli operai dello stabilimento Whirlpool di Napoli: il giudice del lavoro del Tribunale partenopeo, Maria Rosaria Lombardi, si è riservata una decisione per i prossimi giorni sui licenziamenti dei lavoratori del colosso statunitense. Il ricorso è stato presentato dal sindacato degli operai, che contestano la decisione della Whirlpool in una vertenza che dura ormai da quasi tre anni. Nella giornata di oggi, mentre i lavoratori manifestavano all'esterno, all'interno del Tribunale di Napoli, sono stati ascoltate entrambe le parti in causa, poi si è passati alle motivazioni.

Soddisfatto il sindacato Fiom-Cgil, che sta sostenendo gli operai in questa lunga ed estenuante vertenza. Per il segretario nazionale Barbara Tibaldi "le ragioni che abbiamo esposto dimostrano la cattiva fede di Whirlpool nel firmare un accordo che non avrebbe rispettato". Anche l'avvocato della Fiom Lello Ferrara si mostra fiducioso "rispetto alla complessità ed alla delicatezza del tema al centro di questo ricorso". Il segretario generale della Fiom-Cgil di Napoli Rosario Rappa, ha quindi aggiunto che ora si attenderà con grande fiducia la sentenza del giudice, spiegando che "di fronte ad un esito positivo si modifica lo stato dell’arte della vertenza, avendo tempo fino a marzo". Non cambia invece lo sciopero nazionale previsto per venerdì 29 ottobre a Varese, davanti all'azienda Whirlpool locale, al  quale parteciperanno tutti gli operai degli stabilimenti del gruppo in Italia e per l'intera giornata. "La mobilitazione generale", fa sapere le segreteria, prosegue dunque, iniziando "alle ore 10 di venerdì 29 ottobre a Cassinetta, Varese".

Whirlpool Napoli, la rabbia degli operai: il Governo non si presenta al tavolo del Mise
Whirlpool Napoli, la rabbia degli operai: il Governo non si presenta al tavolo del Mise
Rabbia di sindacati e operai Whirlpool Napoli, al Mise non si presentano i ministri
Rabbia di sindacati e operai Whirlpool Napoli, al Mise non si presentano i ministri
Whirlpool Napoli, la lettera a Draghi di 19 parlamentari campani: "Il Governo intervenga"
Whirlpool Napoli, la lettera a Draghi di 19 parlamentari campani: "Il Governo intervenga"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni