114 CONDIVISIONI
Violenze nel carcere di Santa Maria Capua Vetere (Caserta)
3 Luglio 2021
10:52

Violenze in carcere a Santa Maria Capua Vetere, sospesi altri 25 tra agenti e dirigenti

Il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria (Dap) del ministero della Giustizia sospende altri 25 tra agenti e dirigenti per le violenze in carcere a Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta, il 6 aprile. Tra questi  ci sono anche 2 vicedirettori del carcere e un vicecomandante di Polizia Penitenziaria. Salgono così a 77 in totale i dipendenti sospesi.
A cura di Pierluigi Frattasi
114 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Violenze nel carcere di Santa Maria Capua Vetere (Caserta)

Il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria (Dap) del ministero della Giustizia sospende altri 25 tra agenti e dirigenti per le violenze in carcere a Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta, il 6 aprile. Tra questi  ci sono anche 2 vicedirettori del carcere e un vicecomandante di Polizia Penitenziaria. Salgono così a 77 in totale i dipendenti sospesi. Mentre si stanno valutando eventuali ulteriori provvedimenti nei confronti di altri 65 indagati non destinatari di iniziative cautelari.

Sospesi anche due vicedirettori del carcere e vicecomandante

Figurano anche i due vice direttori del carcere e il vice comandante della Polizia Penitenziaria tra le altre 25 persone sospese dal Dap per i pestaggi avvenuti nel carcere di Santa Maria Capua Vetere (Caserta), il 6 aprile 2020. I nuovi 25 provvedimenti, emessi ieri, vanno ad aggiungersi ai precedenti 52 che riguardano le persone raggiunte dai provvedimenti cautelari emessi lunedì scorso dal gip Sergio Enea su richiesta dell'Ufficio inquirente coordinato dal procuratore generale Maria Antonietta Troncone.

Sospeso da ieri il provveditore dell’amministrazione penitenziaria della Campania Antonio Fullone. Il ministro della Giustizia ha firmato la sospensione dal servizio e ha nominato come successore Carmelo Cantone, provveditore del Lazio. Ieri sono iniziati anche i trasferimenti dei detenuti al centro dell’inchiesta sui pestaggi, portati via dal reparto Nilo del carcere di Santa Maria Capua Vetere.

Nominata la commissione ispettiva

Intanto, è stata nominata dal ministro della Giustizia Marta Cartabia, che nei giorni scorsi si è detta “sconcertata dalle immagini” delle violenze in carcere, la commissione ispettiva nel carcere guidata dal direttore generale Gianfranco De Gesu detenuti e trattamento. La commissione dovrà fare luce sul pestaggio dei detenuti al carcere di Santa Maria Capua Vetere avvenuto il 6 aprile 2020, durante il lockdown del Coronavirus e verificare se ci siano stati eventualmente altri episodi simili. Intanto procedono gli interrogatori di garanzia davanti al Gip Sergio Enea nel tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

114 CONDIVISIONI
Violenze a Santa Maria: chiesto carcere per comandante, domiciliari per ex provveditore
Violenze a Santa Maria: chiesto carcere per comandante, domiciliari per ex provveditore
Violenze a Santa Maria, chiesto rinvio a giudizio per 108 tra agenti e funzionari del carcere
Violenze a Santa Maria, chiesto rinvio a giudizio per 108 tra agenti e funzionari del carcere
Violenze nel carcere di Santa Maria Capua Vetere: Cassazione conferma accuse per gli agenti
Violenze nel carcere di Santa Maria Capua Vetere: Cassazione conferma accuse per gli agenti
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni