132 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Vandalizzate (di nuovo) le sfingi delle fontane del Seguro in piazza Mercato a Napoli

Dipinte di azzurro durante la festa Scudetto del Napoli nel 2023, erano state restaurate dal Comune. Imbrattate di nuovo in questi giorni.
A cura di Pierluigi Frattasi
132 CONDIVISIONI
Foto di Antonio Alfano, presidente dell’associazione No Comment
Foto di Antonio Alfano, presidente dell’associazione No Comment

Vandalizzate di nuovo le sfingi delle fontane del Seguro in piazza Mercato a Napoli. I volti delle statue imbrattati con vernici bianche, azzurre e nere. Erano state ripulite e restaurate dopo essere state ridipinte di azzurro, durante i festeggiamenti dello Scudetto del Napoli, lo scorso anno. Ma erano state oggetto di un altro raid vandalico anche a luglio 2022. Purtroppo, sono state vittime di una nuova aggressione. A denunciarlo sono Antonio Pariante, del comitato Santa Maria di Portosalvo, e Antonio Alfano, presidente dell’associazione No Comment, che ha scattato le foto ed immortalato il degrado. "A Napoli – afferma Pariante a Fanpage.it – vantiamo il record dei monumenti imbrattati  selvaggiamente. Bisogna applicare subito la nuova Legge varata dal ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, e sanzionare pesantemente i vandali".

Le fontane prendono il nome dall’architetto Francesco Sicuro (Seguro – Messina, 1746 – Napoli, 1826), che le realizzò nell'Ottocento. L'ultimo raid vandalico risale alla settimana di Carnevale, quando le sfingi sono state violentemente imbrattate. "L’inquinamento grafico nel centro storico di Napoli – spiega Pariante – è di proporzioni gigantesche e dopo la grande conferenza internazionale dell’Unesco, celebrata nella nostra città solo quattro mesi fa, occorre avviare una “nuova politica” per la cura e la valorizzazione del grande patrimonio storico, artistico e monumentale del territorio con iniziative concrete. A partire dalla lotta contro i graffiti selvaggi. Napoli è l’unica città della lista UNESCO che non ha ancora un “Servizio Antigraffiti” per la pulizia dei monumenti imbrattati".

Foto di Antonio Alfano, presidente dell’associazione No Comment
Foto di Antonio Alfano, presidente dell’associazione No Comment
132 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views