Un nuovo centro d'accoglienza municipale per i cani di Napoli sarà presentato lunedì 25 gennaio, a via Janfolla. Nel quartiere della periferia nord del capoluogo partenopeo, ci sarà l'inaugurazione: l'appuntamento è per le 12 al civico 245 di via Janfolla, nel quartiere di Miano, presso la sede del centro comunale di accoglienza cani "La collina di Argo". La struttura, di circa 600 metri quadri, potrà ospitare fino ad un massimo di cento cani contemporaneamente.

L'evento si terrà alla presenza del sindaco di Napoli Luigi De Magistris, all'assessore alle Pari Opportunità con delega alla Tutela degli animali Francesca Menna, ma anche l'assessore al patrimonio Alessandra Clemente, l’assessore al Verde Luigi Felaco, il Presidente del Consiglio comunale Sandro Fucito nonché il direttore generale dell'Azienda Sanitaria Locale Napoli 1 Centro Ciro Verdoliva, il direttore del Centro Regionale Igiene Urbana Veterinaria (CRIUV), Vincenzo Caputo e la Vice Presidente della Fondazione "Cave Canem" Federica Faiella.

Al centro di accoglienza sarà possibile, come già presso altri rifugi convenzionati con il comune di Napoli, anche prendere cani in adozione: un tema, quest'ultimo, molto caro a chi cerca di tutelare i diritti degli animali. Adottare un randagio, infatti, viene sempre più incentivato sia per far calare drasticamente il fenomeno del randagismo fuori controllo, ma anche per far scomparire il "mercato nero" degli animali: in Italia, infatti, è vietato acquistare un cane che non venga da allevamento e che, dunque, sia "tracciato". Si rischia infatti, in caso di vendita o acquisti di cani senza pedigree o senza certificati, di incappare in multe fino a 60mila euro.