video suggerito
video suggerito
Campi Flegrei

Terremoto stanotte ai Campi Flegrei: scossa di magnitudo 3.2 alle ore 2.18, continua lo sciame sismico

Terremoto alle 2.18 di questa notte ai Campi Flegrei, con magnitudo 3.2 ed epicentro tra la Solfatara di Pozzuoli e il quartiere napoletano di Bagnoli.
A cura di Giuseppe Cozzolino
52 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Una nuova scossa di terremoto nella notte ha svegliato la popolazione dei Campi Flegrei: alle 2.18 della notte, la terra ha tremato con una magnitudo di 3.2, come segnalano i rilevatori dell'Ingv, con epicentro al confine tra la Solfatara di Pozzuoli e il quartiere napoletano di Bagnoli, periferia occidentale del capoluogo partenopeo.

L'evento sismico fa parte dello sciame sismico cominciato nel primo pomeriggio di ieri, che aveva fatto registrare in poco tempo quattro scosse di magnitudo compresa tra 2.5 e 2.9 sulla scala Richter. Alle 6.57 di oggi, 3 luglio, il Comune di Pozzuoli ha aggiornato i cittadini tramite il profilo ufficiale Facebook:

L’Osservatorio Vesuviano ha provveduto a comunicare a questa amministrazione che a partire dalle ore locali 15.09 (UTC 13:09) del 02.07.2024 è in corso uno sciame sismico nell’area dei Campi Flegrei. All’orario di emissione del presente comunicato sono stati rilevati in via preliminare 23 terremoti con magnitudo Md ≥ 0 (23 localizzati) e una magnitudo massima Md = 3.2 ± 0.3.

Le scosse di ieri pomeriggio si sono verificate quasi tutte con epicentro tra il pontile di Bagnoli e lo specchio d'acqua antistante via Dazio a Pozzuoli, per poi continuare con intensità minore nelle ore successive. Anche dopo la scossa delle 2.18 di questa notte, sono continuate le scosse di intensità minore: per oltre un'ora si sono registrate diverse scosse fortunatamente tutte intorno o inferiori all'1.0 di magnitudo. Non si segnalano danni a persone o cose, ma la paura nei cittadini flegrei cresce, con il fenomeno del bradisismo che dal proprio canto non accenna ad invertire la sua rotta, portando ad un continuo sollevamento del terreno.

"In considerazione di quanto sopra esposto (lo sciame sismico, ndr), l’Amministrazione Comunale insieme alla Protezione Civile del Comune di Pozzuoli segue da vicino l’evolversi della sequenza sismica in atto e fornirà successivi aggiornamenti fino a conclusione del fenomeno", fa sapere il comune puteolano.

52 CONDIVISIONI
286 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views