Galleria Laziale, immagine di repertorio
in foto: Galleria Laziale, immagine di repertorio

Un uomo è stato ferito da un colpo di pistola nel pomeriggio di ieri, 11 maggio, nella Galleria Laziale, quella che collega Mergellina a Fuorigrotta, a Napoli. Si sarebbe trattato di una rapina: la vittima sarebbe stata bloccata da una coppia di criminali che avrebbero intimato di accostare e, ad una sua reazione, avrebbero aperto il fuoco. Sull'episodio sono in corso indagini del commissariato San Ferdinando della Polizia di Stato.

La sparatoria è avvenuta nel pomeriggio, a poche centinaia di metri dallo stadio San Paolo, area presidiata massicciamente dalle forze dell'ordine per l'imminente partita di calcio tra il Napoli e l'Udinese. La vittima è un 40enne napoletano residente in provincia; l'uomo era nella sua smart con un'amica di 22 anni, stava percorrendo la galleria in direzione Fuorigrotta. Ha raccontato ai poliziotti di essere stato affiancato da due persone, entrambe a volto coperto, che erano su uno scooter, probabilmente un Honda Sh.

Uno dei due avrebbe ordinato di fermarsi, anche se non è chiaro se mirasse all'automobile o ad altri oggetti di valore. Il 40enne avrebbe accostato ma poi avrebbe reagito, tentando di afferrare il braccio del rapinatore; a quel punto il criminale avrebbe sparato, colpendolo a una mano, e sarebbe scappato insieme al complice. Per il primo intervento sono arrivati gli agenti dei commissariati San Paolo e Bagnoli e quelli dell'Ufficio Prevenzione Generale.

Medicato al Pronto Soccorso dell'ospedale San Paolo di Fuorigrotta, il 40enne è stato dimesso poco dopo; ha riportato una frattura all'indice sinistro, con prognosi di 20 giorni. L'interno della galleria non è coperto da sistemi di videosorveglianza, ma diverse telecamere sono invece presenti a Fuorigrotta e lungo le probabili strade che i criminali hanno dovuto imboccare per scappare. La versione del 40enne è attualmente al vaglio degli investigatori.