La Lega di Matteo Salvini annuncia querela al Corriere dopo il sondaggio di Ipsos (Nando Pagnoncelli) sulle Elezioni Regionali Campania in cui viene data al 3,3 % con un tracollo verticale rispetto alle ultime consultazioni Europee. A parlare è il segretario regionale della Campania, Nicola Molteni: "La Lega e Matteo Salvini si presentano per la prima volta alle regionali in Campania e registrano grandi consensi popolari, una partecipaziona spontanea straordinaria con piazze piene e festose. Con la visita di Salvini denunciate e messe a nudo anni di false promesse e mancati risultati da parte di De Luca. Scoperchiate irregolarità e sperperi clamorosi. Ed ecco che due giorni dopo la visita campana del segretario arriva un sondaggio inverosimile, pubblicato in prima pagina dal Corriere della Sera, che prova a stravolgere la realtà. Un sondaggio su 930 persone che parlano a nome di 5 milioni di campani, di cui il 20% dice che non sa che cosa voterà. Ma agli amici di De Luca tanto basta per parlare di "tracollo". Più inattendibile di così non si poteva essere".

Il sondaggio elettorale sulle Regionali in Campania riferisce di un Vincenzo De Luca in inarrestabile vantaggio al 50,4%, con 21 punti di distacco da Stefano Caldoro, al 29%, candidato per il centrodestra, e quasi 36 punti da Valeria Ciarambino, al 15,8%, che corre per il Movimento 5 Stelle. Luca secondo Ipsos guadagna il 9,3% rispetto alle scorse elezioni del 2015, mentre Caldoro e Ciarambino perdono rispettivamente il 9,4% e 1,7%. Tra gli altri candidati a governatore, secondo Ipsos, Giuliano Granato sostenuto da Potere al Popolo (PaP) si attesterebbe al 2,2%, Giuseppe Nappi (Naturalismo), ritiratosi, allo 0,8%, Giuseppe Cirillo (Partito delle Buone Maniere) allo 0,8%, Sergio Angrisano (Terzo Polo) allo 0,5% e Luca Saltalamacchia (Terra) allo 0,5%. Indecisi sul candidato l'8,4%. La partecipazione al voto è stimata al 54%.

"È – attacca Molteni – un tentativo, per i desiderata della sinistra, che prova a condizionare l'opinione dell'elettorato che, come dimostrano le immagini sui social, risponde però diversamente. Solo 3 giorni fa il Sole24Ore indicava un’altra rilevazione con la Lega protagonista nel centrodestra in Campania. Non ci stiamo, quereliamo e siamo pronti a difendere la Lega e la realtà dei fatti in tutte le sedi opportune. Chiederemo e devolveremo 500mila euro di risarcimento agli ospedali della Campania".