440 CONDIVISIONI
Trasporto pubblico a Napoli
1 Luglio 2021
16:01

Si sgancia il cavo e il nuovo Filobus 204 si blocca a Capodimonte: traffico bloccato per un’ora

Si sganciano i cavi di alimentazione del nuovo filobus 204, in corrispondenza della curva di Capodimonte che conduce all’ingresso della Tangenziale di Napoli: l’autista è costretto a scendere per riattaccarli e il traffico impazzisce. Lunghe code per un’ora, lungo il viale dei Colli Aminei, fino all’ospedale Cto. Il consigliere della III Municipalità Gennaro Acampora: “Succede quasi tutti i giorni. Intollerabile”.
A cura di Pierluigi Frattasi
440 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Trasporto pubblico a Napoli

Si sganciano i cavi di alimentazione del nuovo filobus 204, in corrispondenza della curva di Capodimonte che conduce all'ingresso della Tangenziale di Napoli: l'autista è costretto a scendere per riattaccarli e il traffico impazzisce. Lunghe code per un'ora, lungo il viale dei Colli Aminei, fino all'ospedale Cto. Il consigliere della III Municipalità Gennaro Acampora: "Succede quasi tutti i giorni. Intollerabile". "I tempi di percorrenza – spiega il consigliere – dall'inaugurazione ad oggi sono aumentati anziché diminuire. Ancora non si vedono i risultati della novità del filobus, almeno quelli sperati, dopo 10 lunghi anni di lavori ed interruzioni dei cantieri". Tra i vantaggi del nuovo filobus, che potrà essere messo a punto nei prossimi mesi dopo questa prima fase sperimentale, c'è però quello di aver ridotto lo smog nel quartiere, grazie all'alimentazione elettrica a basso impatto sull'ambiente.

Acampora in una nota all'amministrazione denuncia "alcuni disservizi gravi sulla linea filobus 204 segnalati da numerosi cittadini, che ovviamente chiedono informazioni a riguardo. La linea filobus – scrive – è più lenta e con maggiori interruzioni lungo il percorso. Sistematicamente si sganciano i pali che uniscono il filobus alla rete filoviaria. Quando si fermano i filobus si creano code, perché l'autista è costretto a fermare il bus e scendere dal mezzo. Una situazione – aggiunge il consigliere di quartiere – che a settembre sarà una ulteriore criticità nella viabilità nella zona ospedaliera. Ad oggi l'annuncio di tempi di attesa minori alle fermate, con aumento frequenza, non si vedono, in quanto le attese restano come prima cioè lunghe". E, ancora, segnala la "rimozione di pali vecchi dell'illuminazione e attivazione del nuovo impianto di illuminazione".

440 CONDIVISIONI
Trasporto pubblico a Napoli
286 contenuti su questa storia
Funicolare di Chiaia, si ferma 8 ore venerdì 24 settembre: nuove ispezioni sulla sicurezza
Funicolare di Chiaia, si ferma 8 ore venerdì 24 settembre: nuove ispezioni sulla sicurezza
Caos Ztl a Marechiaro, il Comune prima la proroga al 30 ottobre poi la revoca: rischio multe pazze
Caos Ztl a Marechiaro, il Comune prima la proroga al 30 ottobre poi la revoca: rischio multe pazze
Oggi sciopero dei trasporti a Napoli: funicolari e bus fermi, ingorghi e traffico ovunque
Oggi sciopero dei trasporti a Napoli: funicolari e bus fermi, ingorghi e traffico ovunque
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni