82 CONDIVISIONI
Le notizie sugli stupri al parco verde di Caivano

Si cercano i video dello stupro di Caivano: inizia l’analisi sui cellulari dei maggiorenni indagati

Conferito l’incarico per le analisi sui cellulari dei due maggiorenni nell’inchiesta sullo stupro al Parco Verde; si cercheranno chat ed eventuali video.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Napoli Fanpage.it
A cura di Nico Falco
82 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Le notizie sugli stupri al parco verde di Caivano

La Procura di Napoli Nord ha conferito oggi l'incarico per l'esame dei cellulari dei due maggiorenni indagati per lo stupro alle due cuginette di 12 e 10 anni che hanno denunciato di essere state violentate nel Parco Verde; domani disposizioni analoghe dovrebbero arrivare dalla Procura per i minorenni, per l'analisi dei telefonini sequestrati agli otto minorenni, di età tra i 14 e i 17 anni, individuati come coinvolti negli stupri.

Le analisi sui cellulari: si cercano chat e video

I consulenti dovranno scandagliare i cellulari alla ricerca di chat ed eventuali video e foto; probabile che vengano esaminati anche i tabulati telefonici, per stabilire quali rapporti ci fossero tra gli indagati e le vittime, e i dati gps e quelli delle celle telefoniche a cui si sono agganciati i cellulari, per ricostruire gli spostamenti spostamenti. I limite fissato per le analisi, vista l'urgenza, potrebbe essere di 30 giorni.

La Procura ordinaria ha indicato come consulente l'ingegnere Giuseppe Testa, di cui si avvalse per gli accertamenti sulla morte del piccolo Giuseppe Dorice, il bambino di 7 anni ucciso a bastonate il 27 gennaio 2019 dal patrigno nella sua abitazione di Cardito (Napoli).

Parallelamente prosegue l'inchiesta della Procura per i minorenni, che sta predisponendo accertamenti analoghi sui giovanissimi che sarebbero coinvolti nello stupro di gruppo; i ragazzi individuati sarebbero una decina, altrettanti i cellulari sequestrati e dei quali verrà effettuata copia forense per le analisi.

Gli abusi sarebbero andati avanti per mesi, almeno da giugno a fine luglio, quando il fratello di una delle due vittime sarebbe stato avvisato da un conoscente e avrebbe riferito ai genitori, facendo così partire la denuncia. Sugli accertamenti le Procure mantengono il massimo riserbo, come è naturale in situazioni così delicate. Le Procure hanno avviato una ulteriore indagine per fuga di notizie.

Cuginette stuprate, oggi la manifestazione a Caivano

Oggi nel Parco Verde di Caivano ci sarà una manifestazione indetta dai comitati civici locali per "mostrare sostegno e solidarietà alle vittime dello stupro". Il corteo partirà alle 18 dalla parrocchia San Paolo Apostolo, retta da don Maurizio Patriciello, e si muoverà verso il centro sportivo abbandonato Delphinia, uno dei luoghi dove, secondo indiscrezioni trapelate, sarebbero avvenute le violenze sulle due ragazzine.

(articolo aggiornato alle 18.21 del 29 agosto 2023)

82 CONDIVISIONI
Cuginette stuprate a Caivano, giudizio immediato per 7 minorenni e i 2 maggiorenni indagati
Cuginette stuprate a Caivano, giudizio immediato per 7 minorenni e i 2 maggiorenni indagati
Stupri a Caivano, ascoltata anche la 13enne: nuovi dettagli sulle violenze di gruppo alle cuginette
Stupri a Caivano, ascoltata anche la 13enne: nuovi dettagli sulle violenze di gruppo alle cuginette
Stupri a Caivano, la bimba di 10 anni ascoltata di nuovo dai gip conferma tutti i particolari
Stupri a Caivano, la bimba di 10 anni ascoltata di nuovo dai gip conferma tutti i particolari
Bimbo di 4 anni muore dopo un malore: aperta inchiesta. Lutto cittadino a Mugnano
Bimbo di 4 anni muore dopo un malore: aperta inchiesta. Lutto cittadino a Mugnano
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views