Voragine a Giugliano, foto U. Mercurio
in foto: Voragine a Giugliano, foto U. Mercurio

Una voragine si è aperta a Giugliano in Campania durante l'ondata di maltempo di queste ore. Fortissimi disagi per una cinquantina di famiglie nei pressi di via Reginelle Licola, praticamente bloccate in casa, isolate da circa 48 ore. Tra i circa 200 residenti coinvolti ci sono infatti anche bambini ed anziani bisognosi di cure. La voragine si è aperta in via Reginelle Licola, nella zona nord della città a ridosso del comune di Pozzuoli. Una zona dove le abitazioni residenziali sono numerose e le strade, paradossalmente, poche.

La voragine si è aperta nella zona del passaggio del vecchio acquedotto ormai dismesso, come spiegato dal deputato del Movimento Cinque Stelle Salvatore Micillo. Le piogge abbondanti di queste ore hanno fatto il resto, facendo sprofondare il terreno ed aprendo una vera e propria voragine, che impedisce al momento anche il passaggio pedonale. Già sgomberata dai vigili del fuoco una palazzina che si trova proprio a ridosso della voragine, ma sono in corso sopralluoghi per capire lo stato delle altre abitazioni e procedere eventualmente alla messa in sicurezza. "Sono costantemente in contatto con il prefetto Valentini", ha spiegato il deputato pentastellato Micillo, "affinché vengano approntati, nel più breve tempo possibile, tutti i passaggi per risolvere tale criticità". Ma il tutto è reso difficile dal persistere delle condizioni climatiche, particolarmente difficili in queste ore, con un'altra violenta perturbazione che si è abbattuta sulla Campania e che durerà almeno fino a mezzanotte, tanto da costringere la Protezione Civile regionale ad emanare una nuova allerta meteo.