La neve in Irpinia
in foto: La neve in Irpinia

Diversi comuni nel Vallo di Diano e Tanagro, nel Salernitano, hanno deciso di chiudere le scuole in via precauzionale a seguito della nevicata che ha interessato i vasti territori a sud di Salerno tra il pomeriggio e la serata di ieri, 17 gennaio. L'ordinanza è stata già emessa dai sindaci di Buonabitacolo, Caggiano, Montesano sulla Marcellana, San Pietro al Tanagro, San Rufo, Sanza e Teggiano. La chiusura ha riguardato le scuole dell'infanzia e della prima, seconda e terza classe delle primarie.

Negli altri comuni del Vallo di Diano, dove i Sindaci non hanno disposto la chiusura con ordinanza, le scuole sono rimaste semideserte. Al momento non si registrano particolari criticità sul piano della viabilità: le strade principali sono tutte percorribili grazie agli interventi continui dei mezzi spargisale e spazzaneve; nessun problema segnalato nemmeno per quanto riguarda eventuali danni agli edifici. Le operazioni proseguono anche nella giornata di oggi e sono in corso verifiche sulle strade.

Ieri la neve è caduta copiosa anche nell'Avellinese, dove sono stati diversi gli interventi dei Vigili del Fuoco per sgomberare le carreggiate e consentire la ripresa della circolazione; in molti casi i pompieri hanno dovuto liberare gli automobilisti che, presi alla sprovvista dalla nevicata inattesa, sono rimasti bloccati. A Pietrastornina la neve ha bloccato anche un mezzo spargisale. I maggiori problemi ci sono stati lungo la strada che collega l'area del lago Laceno a Bagnoli Irpino, dove decine di automobili, anche con famiglie e bambini all'interno, sono rimaste intrappolate nella neve.