Sono stati individuati e denunciati i responsabili dell'aggressione ai danni di una ragazza trans avvenuta a Torre del Greco, nella provincia di Napoli, il cui video è poi stato pubblicato sui social network: si tratta di due giovanissimi, un 22enne di Boscotrecase e un 17enne di Boscoreale, entrambi incensurati. Proprio grazie al video, che ha fatto il giro del web, i carabinieri della stazione di Torre del Greco Capoluogo e gli agenti del locale commissariato della Polizia di Stato sono riusciti a risalire ai responsabili. Diversamente da quanto si era ipotizzato in un primo momento, l'aggressione non è avvenuta per motivi legati all'omofobia: lo ha specificato la stessa vittima quando ha presentato denuncia alle forze dell'ordine.

Come detto, gli autori dell'aggressione hanno ripreso la scena e l'hanno pubblicata sui social network: le immagini mostrano i due responsabili rincorrere la ragazza trans e, quando questa cade in terra, prenderla a calci. Subito dopo la diffusione del video, le forze dell'ordine hanno fatto partire le indagini, che oggi hanno portato alla denuncia dei due giovanissimi responsabili. L'aggressione era stata immediatamente stigmatizzata anche dal sindaco di Torre del Greco, Giovanni Palomba, che sui social aveva dichiarato: "Personalmente ho appreso della vicenda solo attraverso i social. Noto che doveva essere tarda ora visto che la zona, seppur periferica, è comunque inserita in un contesto urbano assai popolato. Se i fatti denunciati si dovessero rivelare reali, non possiamo che condannare l’accaduto e auspicare l’identificazione degli autori di questa vile aggressione".