25 Novembre 2021
18:23

Quanto costa mangiare al ristorante Tre Olivi, passato da zero a due Stelle Michelin: menù e prezzi

Il ristorante Tre Olivi si trova a Paestum (Salerno) ed è passato da zero a due Stelle nella Guida Michelin 2022. La cucina è affidata allo chef Giovanni Solofra. Ecco il menù e i prezzi.
A cura di Valerio Papadia

Non se lo aspettava nemmeno chef Giovanni Solofra quando, alla presentazione dei nuovi ristoranti stellati della Guida Michelin 2022, che si è tenuta lo scorso 23 novembre in Franciacorta, hanno annunciato che il suo ristorante Tre Olivi a Paestum, nella provincia di Salerno, era passato da zero a due Stelle Michelin. Situato all'interno del Savoy Beach Hotel della cittadina al confine tra Piana del Sele e Cilento, il ristorante Tre Olivi propone, ad oggi, due menù degustazione tra i 100 e i 130 euro e naturalmente un menù à la carte, ma è probabile che, visto il riconoscimento recentemente guadagnato, i prezzi possano cambiare.

Menù e prezzi del ristorante Tre Olivi a Paestum

Ecco quanto costa, ad oggi, mangiare al ristorante Tre Olivi di Paestum, come si legge sul sito ufficiale.

Menù degustazione Gramigna (100 euro a persona)

  • Le tre olive
  • Prospettiva San Salvatore 1988
  • Foglia vitae
  • "Chest'è rrau?"
  • Piccione e scarola attaccata
  • Presentosa
  • Lat(t)e future

Menù degustazione La scatola dei bottoni (130 euro a persona)

  • Primule: due prospettive di questa terra
  • Muretto a secco: lo spazio che diventa luogo
  • Catuozzo: l'evoluzione della luce
  • What's zupp: memorie moderne di una zuppa di coccodrillo
  • Scatole dei bottone: scrigno di storie aggiustate
  • Rallo o tramaglio: la triglia rossa di Licosa
  • Pane murato: ricordo di transumanza
  • 13 dicembre: Santa Lucia, il primo dono d'amore
  • Cente: la luce portata in cammino

Menù à la carte autunno/inverno

  • Ricciola vendemmia: ho visto una ricciola e lei ha visto me (30 euro)
  • Animella autumn leaves: animella, castagne, funghi, foglie e il loro decotto (28 euro)
  • Astice: astice, caviale e cavoli (32 euro)
  • Tagliolino salsicce e friarielli: tagliolino di friarielli e salsiccia di mare (30 euro)
  • Risotto mare e monti: la tonda di Giffoni incontra il mare (32 euro)
  • Tortello di coniglio: n'alice nel Cilento delle meraviglie (30 euro)
  • Capriolo: capriolo, topinambur e frutti rossi (35 euro)
  • Costata e l'orto: costata di manzo italiano e una finestra spalancata sul nostro orto (65 euro, per due persone)
  • Pesce cartoccio: pescato del giorno e il suo cartoccio (32 euro)

Menù In cauda venenum (dessert)

  • Lat(t)e future: l’evoluzione del primo ricordo legato alla colazione, quando per la prima volta viene concessa una goccia di caffè nel latte e il pane abbrustolito viene inzuppato come un biscotto (20 euro)
  • Vesuvio vulcano: l’ispirazione per questo dessert è l’opera “San Gennaro Vulcano” dell’artista napoletano Lello Esposito. La forza di quest’opera ha ispirato Roberta Merolli nella creazione di un vulcano e della sua energia prorompente. Il tutto si lega alla leggenda della nascita del Vesuvio, che vuole il vulcano nato come risultato dell’amore negato con la bella Capri. I due amanti, divisi dalle famiglie, furono trasformati rispettivamente in un’isola e in un vulcano, costretti a potersi solo guardare da lontano (22 euro)
  • Sassi e terra: il nome richiama la composizione del terriccio del Fucino dal cui singolare humus si ricava il Tuber Solanum che fa da materia prima a questo dessert. Il focus sulla terra è l’occasione per evocare un ritorno alle ritualità contadine che hanno caratterizzato l’infanzia di Roberta Merolli. Un tributo alla terra e ai suoi colori che si trasforma in elogio alle radici e in un invito a riscoprirne la bellezza e l’autenticità (22 euro)
  • Le cente: un omaggio alla tradizione delle Cente, le opere di candele realizzate come manifestazione di devozione popolare e portate in processione al Santo. Rappresentano una forma di preghiera condivisa con la comunità tutta e richiedono una tecnica di realizzazione lunga e laboriosa. Sono gesti antichi, tramandati di generazione in generazione e che affondano le radici nella notte dei tempi (22 euro)
  • Soufflè castagna: il caposaldo della maestria pasticcera incontra la castagna del Cilento (22 euro)
Il menù di Capodanno 2022 di Antonino Cannavacciuolo: quanto costa mangiare al suo ristorante a Vico Equense
Il menù di Capodanno 2022 di Antonino Cannavacciuolo: quanto costa mangiare al suo ristorante a Vico Equense
World Pizza Day 2022, la pizza più costosa al mondo è cilentana: 8.300 euro per mangiarla
World Pizza Day 2022, la pizza più costosa al mondo è cilentana: 8.300 euro per mangiarla
Storia di Madre Flora, venerata nella Casa del Volto Santo ai Ponti Rossi
Storia di Madre Flora, venerata nella Casa del Volto Santo ai Ponti Rossi
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni