30 Settembre 2022
16:21

Prof ucciso a Melito, i genitori protestano: “I bimbi non torneranno a scuola se non è sicura”

Lunedì 3 ottobre i genitori degli studenti della scuola media “Marino Guarano” di Melito, dove è stato ucciso l’insegnante Marcello Toscano, hanno organizzato una manifestazione.
A cura di Valerio Papadia

Sono pronti a scendere in strada, a far sentire la propria voce e a chiedere maggior sicurezza e maggiori tutele per i propri figli i genitori degli alunni della scuola media "Marino Guarano" di Melito, in provincia di Napoli, dove lo scorso mercoledì il professor Marcello Toscano è stato ucciso a coltellate: per il delitto è stato fermato un collaboratore scolastico dell'istituto. Lunedì 3 ottobre, proprio nella scuola in cui si è consumato l'efferato omicidio, i genitori degli studenti hanno organizzato una manifestazione: "I bambini non torneranno a scuola fino a che non avranno sicurezza" dicono le mamme e i papà degli alunni, sconvolti per la morte dell'insegnante.

I genitori chiedono metal detector all'ingresso della scuola

I genitori chiedono metal detector all'ingresso della scuola, affinché si possa garantire la sicurezza dei propri figli. "Finché questo non viene messo in atto sono disposta a far assentare mio figlio. La situazione sta degenerando sempre di più e credo che la cosa stia sfuggendo di mano alla scuola" scrive una mamma in un gruppo dedicato alla scuola. Un'altra le fa eco: "Mia figlia lunedì non tornerà scuola finché non ci sarà sicurezza altrimenti sono costretta cambiare scuola: in solo sei mesi è successo di tutto e di più in questa scuola sinceramente ho paura. Tuteliamo i nostri figli".

Si indaga su un presunto prestito di denaro

Intanto continuano le indagini per fare piena luce sull'omicidio del professor Toscano. Il collaboratore scolastico fermato non ha ancora confessato il delitto, ma gli inquirenti avrebbero trovato tracce di sangue sui suoi vestiti, che ora sono oggetto di analisi di laboratorio. Secondo gli investigatori, l'insegnante avrebbe prestato una somma di denaro al bidello e questo avrebbe inasprito i loro rapporti, a tal punto da far maturare in quest'ultimo l'idea di uccidere il prof.

Bimbi picchiati in un istituto religioso a Ischia, tensioni con i genitori:
Bimbi picchiati in un istituto religioso a Ischia, tensioni con i genitori: "Portiamo via i nostri figli"
Blitz nel campo rom a Giugliano: bimbi mai andati a scuola e cresciuti tra i rifiuti
Blitz nel campo rom a Giugliano: bimbi mai andati a scuola e cresciuti tra i rifiuti
"Vuole rubare bimbi a scuola", panico sulla chat delle mamme. Identificata donna: ha disturbi psichici
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni