La Regione Campania si prepara a vaccinare contro il Covid19 anche gli over 40. Fonti dell'Unità di Crisi confermano che le somministrazioni ai nati prima del 1981 potrebbero iniziare tra una decina di giorni, ma tutto dipenderà dall'arrivo dei flaconi. Il commissario di Governo Francesco Figliuolo oggi ha inviato una lettera a tutte le Regione d'Italia, compresa la Campania, per dare il via libera alle prenotazioni dal prossimo lunedì 17 maggio agli over 40. Ma l'avvio vero e proprio delle vaccinazioni ai quarantenni nella regione meridionale potrebbe richiedere qualche giorno in più. Il tema sarà discusso in una apposita riunione dell'Unità di Crisi regionale, dove si farà il punto anche sulle scorte, che indicherà il termine per l'apertura della piattaforma regionale alle prenotazioni.

La lettera di Figliolo alle Regioni

Il commissario di Governo scrive nella nota che “nell'ambito del monitoraggio del piano vaccinale, continua a rilevare il buon andamento della campagna di somministrazione su scala nazionale delle categorie prioritarie”. E si “dà facoltà alle Regioni e Province Autonome di avviare prenotazioni dal prossimo 17 maggio anche per i cittadini over 40, ovvero fino ai nati nel 1981”. Nel documento "si raccomanda l'assoluta necessità di continuare a mantenere particolare attenzione per i soggetti fragili, classi di età over 60, cittadini che presentano comorbidità, fino a garantirne la massima copertura”. La vaccinazione dei quarantenni a partire da lunedì 17 maggio quindi è una facoltà concessa alle Regioni. La Campania potrebbe anche decidere di farla partire in un'altra data, in base all'andamento della campagna vaccinale e alla disponibilità di dosi.

La Campania peraltro proprio oggi ha comunicato che farà i richiami di Pfizer e Moderna entro 30 giorni dalla prima somministrazione e non i 42 indicati dal Governo. Questo significa che ci saranno meno dosi disponibili per fare le prime vaccinazioni rispetto alle altre regioni d'Italia. Questa scelta quindi potrebbe ricadere anche sulla tempistica per l'apertura delle vaccinazioni ai 40enni. L'Unità di Crisi ha chiarito che “i cittadini che da domani riceveranno la prima dose saranno convocati dopo 30 giorni per il richiamo, mentre quelli già vaccinati ad oggi saranno convocati entro i 21 giorni (Pfizer) o 28 giorni (Moderna) e comunque non oltre il 30esimo giorno”.

Oggi intanto sono state consegnate le 215mila dosi di Pfizer attese e gli hub della Mostra d'Oltremare e di Capodichino hanno potuto riaprire i battenti nel pomeriggio, dopo due giorni di chiusura. Da domani l'Asl Napoli 1 ripartirà a pieno regime con 11.508 convocati nella sola città capoluogo. Alla Mostra d'Oltremare saranno convocate 4.500 persone, all'hangar di Capodichino 4.000, al Museo Madre 600, alla Stazione Marittima 1.000, alla Fagianeria di Capodimonte 1.408.