215 CONDIVISIONI
29 Novembre 2022
9:43

Picchia e rapina donna incinta. Nel video choc le urla della ragazza

Arrestato il rapinatore, un 62enne di Arzano: portato in carcere in attesa di giudizio. Per la donna 29enne 5 giorni di prognosi.
A cura di Pierluigi Frattasi
215 CONDIVISIONI

Donna incinta di 4 mesi picchiata e rapinata in pieno giorno a Qualiano, in provincia di Napoli, per rubarle la borsetta. L'aggressione ripresa dalle telecamere di videosorveglianza presenti in zona. Nelle immagini choccanti si vede il rapinatore assalire la donna che passeggia tranquillamente in strada da dietro e poi strapparle con violenza la borsetta, mentre lei urla: "Aiuto, aiuto!". Poi la donna lo insegue per recuperare la borsa, uscendo dall'inquadratura, ma viene picchiata dall'uomo che cerca di liberarsi.

Il rapinatore è stato però individuato e identificato dai carabinieri che lo hanno arrestato. Si tratta di un 62enne di Arzano già noto alle forze dell’ordine. Addosso, i militari dell'Arma gli hanno trovato una pistola a salve marca bruni senza tappo rosso e 8 cartucce. La donna, una 29enne del posto, se la caverà con 5 giorni di prognosi. L'aggressione, secondo le prime ricostruzioni, è avvenuta pochi minuti prima delle ore 12, in piazza Rosselli. In pieno centro a Qualiano.

Una donna al quarto mese di gravidanza passeggia da sola. Alle sue spalle un uomo, furtivo, casco e guanti calzati. La coglie di sorpresa e le sfila il borsello dalla mano. Poi fugge. La vittima lo insegue e intanto grida aiuto. Non si arrende e per questo il rapinatore la colpisce più volte. Alcuni passanti sentono urlare e bloccano l’uomo poco prima dell’intervento dei carabinieri della stazione di qualiano. Il rapinatore è stato portato in carcere, in attesa di giudizio.

215 CONDIVISIONI
Beccata a rubare in un supermercato, morde e picchia i dipendenti: arrestata una 60enne
Beccata a rubare in un supermercato, morde e picchia i dipendenti: arrestata una 60enne
Tenta rapina armata al minimarket, ma vede i carabinieri e scappa: il video
Tenta rapina armata al minimarket, ma vede i carabinieri e scappa: il video
Palermo, pestata da una coetanea davanti scuola. Gli amici la incitano: “Dalle i calci in testa”
Palermo, pestata da una coetanea davanti scuola. Gli amici la incitano: “Dalle i calci in testa”
4.595 di Cronaca
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni