42 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Pellet con marchi contraffatti, a Salerno sequestrate dalla Finanza oltre 24 tonnellate

Sequestrate oltre 24 tonnellate di pellet nel porto di Salerno: aveva marchi di aziende di qualità, ma erano tutti contraffatti. Denunciato un uomo.
A cura di Giuseppe Cozzolino
42 CONDIVISIONI
Il pellet contraffatto sequestrato dalla Guardia di FInanza nel Porto di Salerno
Il pellet contraffatto sequestrato dalla Guardia di FInanza nel Porto di Salerno

Oltre 24 tonnellate di pellet sono state sequestrate dalla Guardia di Finanza e dalle Dogane di Salerno all'interno del porto commerciale del capoluogo della valle dell'Irno. Si tratta di pellet che era stato confezionato in sacchi che all'esterno avevano marchi "noti" reali ma dei quali le rispettive aziende non sapevano assolutamente nulla. Di fatto, era arrivato come un prodotto "ufficiale" ma che in realtà era stato messo arbitrariamente da ignoti, che volevano spacciare pellet di dubbia origine per pellet di alta qualità.

La scoperta è avvenuta questa mattina, durante i normali controlli congiunti di Fiamme Gialle e Doganieri: all'interno di un container è stato trovato il maxi-carico di pellet proveniente dalla Turchia e destinato ad un'azienda calabrese. Ma dai controlli, gli agenti si sono facilmente resi conto che in realtà i marchi riprodotti sui sacchi di pellet erano stati contraffatti: si trattava infatti di marchi riconducibili a società di certificazione della qualità del pellet molto conosciute e totalmente estranee alla vicenda. A quel punto è scattato il sequestro, mentre il responsabile della società coinvolta è stato segnalato alla Procura di Salerno per importazione e commercio di prodotti non a norma, ovvero per la vendita di articoli industriali contraffatti. Si indaga ora per capire che tipo di pellet fosse: non è escluso, infatti, che potesse essere di bassa qualità e dunque pericoloso per la salute.

Il pellet contraffatto sequestrato dalla Guardia di FInanza nel Porto di Salerno
Il pellet contraffatto sequestrato dalla Guardia di FInanza nel Porto di Salerno
42 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views