Il sindaco di Capri, Marino Lembo
in foto: Il sindaco di Capri, Marino Lembo

“Il turismo quest’anno a Capri è ripartito benissimo a differenza del 2020. L’immagine dell’Isola Azzurra Covid Free nel mondo ha fatto ripartire il settore. Negli alberghi stanno arrivando le prenotazioni dagli Stati Uniti, tornano i turisti fedeli, mentre anche i grandi yacht si vedono di nuovo. E gli italiani hanno riscoperto il Bel Paese per le vacanze”. Ne è convinto il sindaco di Capri Marino Lembo, che a Fanpage.it dice: “Non dobbiamo rilassarci. Bisogna continuare a proteggere l’isola dal Covid”.

Sindaco, a che punto sono le vaccinazioni anti-Covid19 a Capri?

La popolazione residente è tutta vaccinata. Adesso, in accordo con il governatore Vincenzo De Luca e con il direttore generale dell’Asl Napoli 1 Centro Ciro Verdoliva, stiamo procedendo a vaccinare anche gli addetti del settore turistico caprese non residenti: operatori di alberghi, commercio, servizi e trasporti marittimi e di terra.

Quando saranno vaccinati tutti cosa succederà ai centri vaccinali?

Al momento abbiamo attivi i due centri di Capri, nella tendostruttura San Costanzo di Palazzo a Mare, e di Anacapri, nel centro Paradiso. Tra le ipotesi, una volta completate tutte le vaccinazioni, c’è comunque l’idea di lasciare aperti gli hub in estate ogni secondo weekend del mese per eventuali prime iniezioni e richiami. Ma non è stata ancora presa una decisione e si valuterà in base all’andamento della pandemia.

Come ci si comporterà per le vaccinazioni dei turisti?

Riteniamo che i turisti europei e americani che verranno in vacanza a Capri saranno in grande maggioranza già vaccinati. Il commissario Figliuolo ha ipotizzato che si possa procedere agli eventuali richiami nelle zone turistiche solo per chi ha prenotato vacanze di lungo periodo e in casi eccezionali. Anche questo bisognerà valutarlo in corso d’opera. Non credo che chi verrà qui per soggiorni brevi si vaccinerà sull’isola.

Ci sarà un sistema di controlli su chi è vaccinato?

Il sistema prevede già che chi prenota una struttura debba indicare se è vaccinato o ha fatto il tampone nelle 48 ore precedenti. Al di là del green pass europeo e di altre eventuali misure.

Quali iniziative avete previsto per l’estate?

Abbiamo in programma tantissimi eventi importanti che si svolgeranno alla Certosa, a Villa Lysis, ma anche il Premio Faraglioni giunto alla 25esima edizione che quest’anno premierà Francesco De Gregori. Stiamo lavorando per l’area marina protetta e per riqualificare con la tecnologia a basso consumo energetico gli edifici pubblici. Abbiamo fatto anche molti interventi sul territorio: i marciapiedi a via Roma con la pietra lavica, rimesso a posto la bellissima passeggiata del Pizzolungo, risistemato il viale che porta ai giardini di Augusto con nuove piante, rifatto la pavimentazione a Marina Grande.