Covid 19
2 Dicembre 2021
9:38

Parete piange don Emilio Tamburrino, proclamato il lutto cittadino in occasione dei funerali

Il 3 dicembre, in occasione dei funerali di don Emilio Tamburrino, positivo al Covid, Gino Pellegrino, sindaco di Parete, ha proclamato il lutto cittadino.
A cura di Federica Grieco
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Don Emilio Tamburrino, morto dopo essere risultato positivo al Covid, torna nella parrocchia San Pietro Apostolo a Parete, in provincia di Caserta. Dalle 14.30 di giovedì 2 dicembre si terrà la camera ardente nella chiesa in cui il parroco Tamburrino prestava servizio. Le porte della parrocchia resteranno aperte fino a tarda serata per permettere ai fedeli e a quanti lo avevano conosciuto di poterlo salutare. I funerali verranno celebrati venerdì 3 dicembre alle 15.30 sempre nella parrocchia di Parete.

Don Emilio, originario di Trentola Ducenta, sempre in provincia di Caserta, era molto amato da entrambe le comunità cittadine. Per evitare assembramenti, le esequie verranno trasmette su TeleClubItalia. In occasione dell'ultimo saluto al parroco, Gino Pellegrino, sindaco di Parete, ha annunciato sulla sua pagina Facebook che verrà proclamato il lutto cittadino. Numerosi i messaggi di cordoglio da parte dei fedeli e dei cittadini che lo hanno conosciuto. Tra questi anche padre Maurizio Patriciello che nei giorni scorsi aveva lanciato un appello sulla sua pagina Facebook rivolto a quanti lo seguono affinché pregassero per la guarigione di don Emilio, allora ricoverato al Cotugno, l'ospedale partenopeo specializzato nella cura di persone affette da malattie infettive, dopo essersi contagiato lo scorso 15 novembre.

Il saluto di padre Patriciello e dei fedeli

«Don Emilio Tamburrino, parroco in Parete (Ce) è morto – scrive il parroco di Caivano sulla sua pagina social – Il Covid ha mietuto un'altra vittima. Il Signore ti abbia in gloria caro Emilio. In paradiso ti accolgano gli angeli e i santi». Don Patriciello ha successivamente condiviso una foto del parroco: «Arrivederci in paradiso, don Emilio carissimo».

Centinaia anche i messaggi di quanto hanno avuto occasione di conoscerlo. «Una persona tanto speciale – scrive Salvatore – Era il viceparroco del mio paese di origine, ha anche battezzato uno dei miei figli. Che il Signore lo accolga tra i suoi angeli». O ancora Giuseppe che ricorda i tanti momenti condivisi in sua compagnia: «Riposa in pace, caro don Emilio, nostro padrino di cresima e un carissimo amico, sempre disponibile. Ricorderemo tutti i momenti passati insieme».

29524 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni