450 CONDIVISIONI
26 Aprile 2021
11:55

Uccide la sorella e poi chiama la polizia: “L’ho ammazzata io, venite”

Omicidio nel Napoletano, Sebastiano Cimitile ammazza la sorella Vincenza e poi chiama la polizia al 113 chiedendo agli agenti di venire, confessando di aver appena compiuto il delitto. È accaduto oggi a Brusciano. Ignote le cause alla base del gesto, l’uomo soffre di problemi psichici e risulta in cura presso una struttura specializzata in zona.
A cura di Redazione Napoli
450 CONDIVISIONI

Ha ammazzato la sorella e poi ha chiamato la polizia al 113 chiedendo agli agenti di venire, ammettendo di aver compiuto il delitto. È accaduto oggi a Brusciano, popoloso centro dell'hinterland a Nord di Napoli,  in un appartamento di via Rossellini.  L'assassino, Sebastiano Cimitile, 55 anni, viveva con la sorella, Vincenza Cimitile, 56 anni. L'ha uccisa sull'uscio di casa. e poi ha avvertito gli agenti che quando sono arrivati in zona hanno trovato però la porta sbarrata.

I poliziotti hanno dunque dovuto impiegare un po' tempo per accedere all"immobile, constatare l'avvenuto delitto – si sono trovati davanti il cadavere  riverso in una pozza di sangue –  dunque bloccare l'uomo e arrestarloIgnote le cause alla base del gesto anche se, secondo le prime informazioni, l'uomo soffre di problemi psichici e risulta in cura presso una struttura specializzata in zona. Sebastiano Cimitile avrebbe accoltellato la sorella lasciandola sulle scale, poi si barricato in casa, dove gli agenti della polizia di Stato lo hanno trovato in stato confusionale. Dopo aver convinto l'uomo ad aprire la porta, lo hanno portato in commissariato per ascoltarlo.

I due vivevano insieme in quella casa, al quinto piano in una palazzina al civico 219 di via Rossellini. Secondo una prima ricostruzione, che è al momento al vaglio degli inquirenti, la vittima avrebbe cercato di scappare durante l'aggressione, ma sarebbe stata raggiunta e colpita con diversi fendenti sferrati con un coltello da cucina. Nelle prossime ore probabilmente il 55enne verrà sottoposto ad una perizia psichiatrica e verrà ascoltato per cercare di risalire alle cause del gesto.

450 CONDIVISIONI
L'ospedale chiama la famiglia: "Vostra sorella è morta di Covid". Funerali organizzati, ma la donna è viva
L'ospedale chiama la famiglia: "Vostra sorella è morta di Covid". Funerali organizzati, ma la donna è viva
Funerali organizzati ma la donna è viva, l’errore dell’ospedale: “Vostra sorella è morta di Covid”
Funerali organizzati ma la donna è viva, l’errore dell’ospedale: “Vostra sorella è morta di Covid”
4.548 di Videonews
Bruxelles, porteste contro restrizioni e greenpass: scontri tra manifestanti e polizia
Bruxelles, porteste contro restrizioni e greenpass: scontri tra manifestanti e polizia
5 di Viral News
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni