Torna l'obbligo di mascherina all'aperto nel Comune di Cicciano, nel Nolano. Una decisione che potrebbe estendersi ad altri centri e che nasce sulla scia di quanto deciso a Capri, dove il sindaco ha reso nuovamente la mascherina obbligatoria anche se solo nei fine settimana, all'aperto. Il sindaco di Cicciano, Giovanni Corrado, spiega il perché della decisione: "Considerato che si sta sottovalutando un problema serio ancora di strettissima attualità , visto e considerato che di sera soprattutto sul nostro territorio sto ricevendo segnalazioni di mancato distanziamento sociale e mancanza assoluta di mascherine, visto e considerato gli ultimi eventi che stanno caratterizzando panico sul tutto il territorio , ho ritenuto opportuno emettere nuova ordinanza con decorrenza immediata di obbligo di mascherine anche all’aperto con relativo distanziamento sociale dalle ore 11 del mattino alle ore 4  del giorno successivo fino al 7 agosto".

Sono 19 i nuovi positivi al Coronavirus rilevati in Campania ieri, su 1.689 tamponi eseguiti. Così i dati dell'Unità di crisi della Regione, resi noti alle ore 17 di oggi, 29 luglio, e aggiornati alla mezzanotte scorsa. Nessuna nuova vittima (il totale resta a 434) mentre si registrano quattro guarigioni (il complessivo sale a 4.132). Nella giornata di ieri, invece, si è registrato il picco massimo di contagi da circa tre mesi, ben 29 nuovi casi: non accadeva dal 28 aprile, quando i contagiati erano stati 30. A Vico Equense, nella provincia di Napoli, ci sono 6 contagiati in un ristorante, mentre alta è l'attenzione in Cilento, nella provincia di Salerno: un piccolo focolaio a Pisciotta, altri casi sparsi sulla fascia costiera e 23 persone in isolamento domiciliare a Castellabate.