22 Dicembre 2020
17:26

Nei Campi Flegrei 96 terremoti in una settimana, il bollettino dell’INGV

Nella settimana tra il 14 e il 20 dicembre nei Campi Flegrei sono state registrate 96 scosse di terremoto. Il bollettino dell’Ingv evidenzia un aumento del sollevamento da settembre (da 6mm a 10mm al mese), ma, aggiunge, “non si evidenziano elementi tali da suggerire significative evoluzioni a breve termine”.
A cura di Nico Falco
Gli ipocentri dei terremoti degli ultimi 12 mesi (in rossi quelli tra il 14 e il 20 dicembre)
Gli ipocentri dei terremoti degli ultimi 12 mesi (in rossi quelli tra il 14 e il 20 dicembre)

Nella settimana tra il 14 e il 20 dicembre nell'area dei Campi Flegrei sono stati registrati 96 terremoti, tra 0.3 e 2.7 di magnitudo, e da settembre scorso il terreno si è sollevato di circa 10 millimetri al mese, ovvero 1 centimetro. I dati sono contenuti nell'ultimo bollettino dell'INGV, che sottolinea: "sulla base dell'attività vulcanica, non si evidenziano elementi tali da suggerire significative evoluzioni a breve termine".

Secondo il bollettino, emesso il 22 dicembre e relativo alla settimana tra il 14 e il 20, negli ultimi tre mesi c'è stata una variazione di circa 4 millimetri in più rispetto al valore registrato tra gennaio e settembre 2020, che era di circa 6 millimetri al mese. La stazione Gps Rite, ubicata nella zona di massima deformazione dei Campi Flegrei, ha evidenziato un sollevamento di circa 67,5 centimetri a partire da gennaio 2011.

Non ci sono invece cambiamenti di rilievo per quanto riguarda la geochimica: i flussi di CO2 dal suolo, si legge nel bollettino, "non hanno mostrato variazioni significative dopo la diminuzione dei valori registrata agli inizi di maggio, probabilmente legata a variazioni locali del sito di emissione misurato dalla stazione. Il sensore di temperatura installato in una emissione fumarolica a 5 metri dalla fumarola principale di Pisciarelli ha mostrato un valore medio di ~99 °C".

Lo sciame sismico nei Campi Flegrei

Il 20 dicembre scorso è stato rilevato uno sciame sismico di 5 terremoti, con magnitudo tra 0,1 e 2,4 gradi, localizzati nell'area dell'Accademia – Solfatara, a una profondità compresa tra 1.5 e 1.9 km. Il giorno prima, il 19 dicembre, c'erano stati invece due terremoti molto ravvicinati, a distanza di 4 secondi circa l'uno dall'altro, alle 21:54, entrambi con magnitudo di circa 2.7 gradi Richter. Complessivamente sono 96 i terremoti registrati, per 55 di questi è stato possibile localizzare l'ipocentro. Negli ultimi 12 mesi l'Ingv rivela che sono stati 815 gli eventi sismici nei Campi Flegrei.

Qui di seguito il link dove è possibile consultare il bollettino integrale INGV:

Bollettino Ingv su terremoti nei Campi Flegrei by Valerio Papadia on Scribd

Terremoto nei Campi Flegrei, altre due scosse di bassa intensità registrate a Pozzuoli
Terremoto nei Campi Flegrei, altre due scosse di bassa intensità registrate a Pozzuoli
Terremoto Napoli, scossa con boato nei Campi Flegrei
Terremoto Napoli, scossa con boato nei Campi Flegrei
Terremoti nei Campi Flegrei, altre scosse di bassa entità registrate nel golfo di Pozzuoli
Terremoti nei Campi Flegrei, altre scosse di bassa entità registrate nel golfo di Pozzuoli
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni