Un centro assistenza caldaie è stato distrutto da un incendio. Il fatto è avvenuto ai Colli Aminei, Napoli. Stando a quanto si apprende, nessuno sarebbe rimasto ferito.  Sul posto è intervenuta la polizia. Si indaga per accertare le cause dell'incendio, che per il momento rimangono sconosciute. Non è escluso che l'origine dell'incendio possa essere di tipo doloso.

Il presidente della municipalità, Ivo Poggiani, parla di un possibile attentato di camorra. Sembra infatti che i proprietari del negozio abbiano denunciato qualche giorno fa l'incendio doloso della loro automobile. Così Poggiani su Facebook: "Un forte boato sentito poche decine di minuti fa ai Colli Aminei. Le saracinesce di un negozio distrutte, dalle foto pare che i danni sembrano essere stati causati (il condizionale è d'obbligo) da un'esplosione partita dall'esterno del negozio. Dalle prime informazioni, pare che i proprietari del negozio hanno denunciato pochi giorni fa l'incendio della propria auto. Un quadro che va chiarito immediatamente. Sono in contatto con Questura e Vigili del Fuoco in questi minuti.Se le notizie dovessero essere confermate, ci troviamo di fronte ad un atto gravissimo. Uno degli effetti collaterali del CoronaVirus è una aggressività della criminalità in questa città come da anni non si vedeva. Come al solito, sappiamo da che parte schierarci".