Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Sparatoria nel cuore della notte a Mergellina, davanti agli chalet che costeggiano il Lungomare di Napoli: due ragazzi feriti, fortunatamente in maniera non grave, portati in ospedale. Forze dell'ordine che stanno cercando di identificatore la persona che ha aperto il fuoco, pare, per futili motivi al termine di una discussione. Sulla vicenda si cerca di fare piena luce, anche perché vista la presenza di tantissimi giovani in strada la sparatoria poteva avere ripercussioni peggiori.

Tutto sarebbe nato forse per uno sguardo di troppo, attorno alle 4.30 circa di notte, all'altezza dello Chalet delle Rose, uno dei tanti chalet che costeggiano il Lungomare di Napoli, affollatissimo soprattutto il sabato sera. Due persone, entrambe di 37 anni e risultate pregiudicate nonché originarie di Torre del Greco, avrebbero avuto una violenta discussione per uno sguardo di troppo ad una ragazza. Ma a quel punto sarebbe spuntata fuori una terza persona che avrebbe aperto il fuoco contro i due, colpendone uno di striscio al fianco. Ma la presenza dei tanti giovani ha fatto sì che i proiettili raggiungessero altri due ragazzi, entrambi 21enni e incensurati, completamente estranei ai fatti, che si trovavano come tanti altri sul Lungomare per trascorrere il sabato sera. Un giovane è stato colpito al polpaccio destro, un altro al ginocchio destro. Nessuno dei due, fortunatamente, è in pericolo di vita, ma sono stati portati in ospedale per le cure del caso. L'uomo che ha aperto il fuoco è invece scappato: sulle sue tracce le forze dell'ordine che potrebbero identificarlo nelle prossime ore e procedere contro di lui. Fondamentale sarà la testimonianza dei due torresi che avrebbero generato la rissa iniziale.