Fermava le persone per strada, come fosse un posto di blocco di polizia, con tanto di paletta e distintivo: peccato si trattasse di un finto poliziotto, che è stato per fortuna smascherato da un vero agente di polizia. Nel pomeriggio di ieri, martedì 19 gennaio, un agente del commissariato Dante della Polizia di Stato libero dal servizio, stava passeggiando in piazza Montesanto, nel cuore di Napoli, quando ha notato un uomo che, dopo aver mostrato distintivo e paletta simili a quelli in uso alle forze dell'ordine, fermava una persona per sottoporla a controllo. L'agente libero dal servizio è intervenuto e, dopo essersi qualificato, ha fermato il finto poliziotto, non senza qualche difficoltà: si tratta di un uomo di 56 anni – C.P. le sue iniziali – con precedenti di polizia e già sottoposto alla misura della libertà vigilata. Per il 56enne è scattata una denuncia alla competente Autorità Giudiziaria per resistenza a Pubblico Ufficiale, usurpazione di funzione pubblica e possesso di segni distintivi contraffatti.

Qualche giorno fa, sempre a Napoli, due truffatori, che tentavano di vendere un finto orologio di lusso sono stati fermati proprio a pochi passi dalla Questura. Per indurre la vittima ad acquistare l'orologio di lusso, del prezzo di 16.500 euro, il truffatore fingeva che il complice fosse suo fratello, un agente proprio della Questura partenopea e, per avvalorare la loro tesi, hanno dato appuntamento alla vittima del raggiro proprio all'esterno della sede della polizia. I due truffatori sono però stati identificati grazie alle immagini delle telecamere di sorveglianza che delimitano tutta l'area e sono stati denunciati.