Un lungo pedinamento, circa venti minuti, per individuare il momento propizio nel quale agire, poi la mossa fulminea e la rapina del Rolex: due giovani sono stati arrestati dalla Polizia di Stato a Napoli, gravemente indiziati dei reati di rapina aggravata e lesioni aggravate. La rapina si riferisce alla sera dello scorso 20 luglio ed è stata perpetrata in corso Arnaldo Lucci, nella zona della Stazione Centrale di Napoli: vittima un turista inglese, derubato del prezioso orologio del valore di circa 10mila euro, che durante la rapina è stato scaraventato in terra, riportando una ferita lacero-contusa alla testa, per la quale ha rimediato tre punti di sutura in ospedale.

Il Rolex recuperato e restituito alla vittima

Le indagini della polizia, coordinate dalla Procura di Napoli, hanno permesso di scoprire il modus operandi dei due malviventi, che hanno seguito la vittima per circa 20 minuti prima di trovare il momento adeguato nel quale entrare in azione e strappare il Rolex dal polso della vittima, che si trovava in città per partecipare ad un meeting degli operatori della basi Nato d'Europa: il turista inglese, come ha rivelato l'attività investigativa, è stato individuato dai due malviventi nel centro storico della città; giunto in corso Arnaldo Lucci, l'uomo è stato aggredito da uno dei due giovani, che con una mossa rapida gli ha strappato il Rolex dal polso, facendolo finire in terra. Nel frattempo, il malvivente è stato raggiunto dal complice che, a bordo di uno scooter, gli ha fatto guadagnare la fuga. Dopo circa due mesi, però, i due sono stati rintracciati: gli agenti della Polizia di Stato hanno recuperato anche il Rolex rubato, che è stato restituito al legittimo proprietario.