Incidente a bordo di un bus dell'Anm della Linea 201. Una signora di 80anni questa mattina è caduta e si è fatta male a bordo del mezzo che collega normalmente piazza Carlo III a piazza Dante, ma che era stato deviato su un percorso alternativo a causa di un altro bus bloccato all'incrocio con San Giovanni a Carbonara. L'autista, come prescrivono tutte le procedure, ha subito fermato il filobus, fatto scendere tutti i passeggeri e chiamato l'ambulanza del 118 e le forze dell'ordine per prestare i primi soccorsi. Ma l'ambulanza è arrivata solo dopo 4 ore di attesa. L'incidente è accaduto attorno alle 11,50 in Corso Garibaldi.

Attesa di oltre 4 ore per l'ambulanza del 118

Ancora da chiarire la dinamica dell'incidente. La signora, però, secondo le prime ricostruzioni, avrebbe perso l'equilibrio durante la corsa e sarebbe caduta, facendosi male ad un braccio. Dopo la chiamata al 118 dell'autista, il filobus è rimasto fermo in Corso Garibaldi, al centro storico di Napoli, dalle 11,50 circa fino alle 16,10 nell'attesa dell'ambulanza. Il mezzo di soccorso del 118 però sembrava non arrivare mai. Così il personale Anm è riuscito a contattare l'azienda privata Bourelly. Solo dopo questa chiamata è arrivata immediatamente un'ambulanza della Bourelly e successivamente anche quella del 118. La signora è stata poi trasferita all'Ospedale del Mare per le cure del caso.

Oggi a Napoli mancavano 6 ambulanze

Purtroppo, oggi su 17 ambulanze previste ne erano in servizio solo 10, di cui 8 con medico a bordo. La Croce Rossa infatti non ha fornito infermiere per le postazioni Pietravalle, Municipio, Incurabili, Piazza del Gesù, Piazza Carlo III e Corso Europa, che quindi non potevano rientrare nel circuito del 118.