352 CONDIVISIONI
Trasporto pubblico a Napoli
1 Luglio 2021
13:32

Monopattino elettrico, a Napoli zero regole. Una sola multa in 10 mesi, minori coinvolti in incidenti

A Napoli una sola multa in 10 mesi per uso improprio dei monopattini elettrici in sharing del Comune di Napoli. Due gli incidenti stradali avvenuti a febbraio e aprile 2021. In uno di questi sono stati coinvolti due minori ed è stata interessata la Procura dei Minori per valutare l’eventuale omissione di soccorso. Il report della Polizia Municipale. Venanzoni e Giova: “Servono più controlli”. L’assessore Gaudini: “Abbiamo ridotto i limiti di velocità”.
A cura di Pierluigi Frattasi
352 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Trasporto pubblico a Napoli

Una sola multa in 10 mesi per uso improprio dei monopattini elettrici a Napoli, affittati in sharing da società private dallo scorso settembre. Usati in alcuni casi con più di una persona a bordo o da minori. Anche due ragazzini sono rimasti coinvolti in un incidente stradale con un monopattino negli ultimi mesi per i quali è stata interessata la Procura dei minori per un'eventuale omissione di soccorso. È questo il quadro che emerge dal report della Polizia Municipale di Napoli, che Fanpage.it ha potuto vedere, sull’utilizzo dei monopattini elettrici in sharing della città di Napoli, aggiornato al 30 giugno 2021.

Una sola multa in 10 mesi e incidenti con minorenni

Nonostante in città si vedano spesso ragazzini correre a bordo dei monopattini elettrici, anche con più di due persone a bordo, e senza casco – come segnalato in commissione comunale Trasporti – i controlli effettuati dai vigili urbani in questi mesi hanno portato ad una sola sanzione nel 2021, “per violazione dell’articolo 182 commi 5 e 10 e dell’articolo 1 comma 75 quater della legge 160 del 2019 sul di trasporto passeggero su monopattino". Si tratta del decreto milleproroghe del 2020 che ha pressocché equiparato i monopattini elettrici di una certa potenza ai velocipedi, consentendo alla Polizia municipale di poter elevare le multe, in caso di infrazione. Nel report sono evidenziati anche due incidenti, rilevati nei mesi di febbraio e aprile 2021. “Nel primo caso – scrive il Comando della Polizia Locale – furono coinvolti due minori, per i quali è stata interessata la Procura dei minori per un eventuale omissione di soccorso”.

La polemica: “Servono più controlli”

“Bisogna intensificare i controlli sull’uso dei monopattini in sharing nel Comune di Napoli – commentano Diego Venanzoni, consigliere regionale e comunale, e Roberta Giova, consigliera comunale, de La Città – dopo il caos che si è registrato in questi mesi. Dai monopattini elettrici usati anche dai ragazzini senza casco, contro le regole, alla sosta selvaggia sui marciapiedi. C'è effettivamente un controllo su chi lo utilizza?”

“Perché non si affidano i controlli agli ausiliari del traffico o alla NapoliServizi – aggiunge Venanzoni, una volta verificate le compatibilità tecniche, sgravando così la Polizia Municipale già a corto di uomini da questo altro gravoso compito?”. “Non è difficile – avevano commentato pochi mesi fa Venanzoni e la consigliera comunale Roberta Giova – notare i conducenti di questi motorini transitare sui marciapiedi, tra la gente, spesso con due passeggeri a bordo o anche tre, costituendo un vero pericolo per la pubblica incolumità”.

I divieti e le penalizzazioni per chi viola le regole

La legge prevede che i monopattini elettrici non possano essere usati da ragazzi sotto i 14 anni. Mentre i giovani tra 14 e 18 anni hanno l’obbligo di indossare il caschetto. Ma chi controlla che i divieti vengano rispettati? E quali sono le multe? La norma attribuisce alla Polizia Municipale il compito dei controlli. In caso di violazione si rischiano sanzioni pecuniarie. Anche le aziende che affittano i monopattini hanno delle penalizzazioni in caso di uso scorretto dei mezzi, che scattano, però, solo se i vigili lo segnalano alle ditte.

Nel caso in cui il monopattino sia guidato da un minore di 14 anni, gli operatori avviano il tracking dell’abbonamento e si rischia anche il blocco del profilo. L’unico modo per un minore di 14 anni di usare un monopattino elettrico in sharing infatti è quello di utilizzare i documenti di un genitore o di un adulto associati ad un abbonamento per sbloccare il mezzo e farlo partire, cosa ovviamente vietata.

L'assessore Gaudini: "Abbiamo aumentato i controlli"

“Noi siamo intervenuti per disciplinare l’uso del Monopattino elettrico – spiega l’assessore comunale ai Trasporti Marco Gaudini – abbiamo abbassato il limite di velocità da 25 a 20 chilometri orari, mentre nelle aree pedonali non vanno oltre i 6 km orari. I controlli spettano alla Polizia locale, che in caso di uso improprio fa anche comunicazione al partner che affitta i monopattini. In questo modo è possibile bannare chi li usa in maniera distorta. Personalmente ho segnalato alle società dei ragazzini che usavano in maniera impropria i monopattini. Ma la maggior parte degli utenti li usa in maniera corretta”.

352 CONDIVISIONI
Trasporto pubblico a Napoli
362 contenuti su questa storia
Galleria Quattro Giornate chiusa stanotte per crollo di un tombino, oggi riaperta
Galleria Quattro Giornate chiusa stanotte per crollo di un tombino, oggi riaperta
Napoli, la statua di Santa Barbara nel tunnel della metro a Capodichino: "Proteggerà gli operai"
Napoli, la statua di Santa Barbara nel tunnel della metro a Capodichino: "Proteggerà gli operai"
Palazzo rischia di crollare sui binari, sospeso il tram linea 4 a Napoli: arrivano i pompieri
Palazzo rischia di crollare sui binari, sospeso il tram linea 4 a Napoli: arrivano i pompieri
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni