Un fine settimana all'insegna del cielo nuvoloso e dei forti venti su tutta la Campania: il sole che ha caratterizzato Pasqua e Pasquetta è insomma solo un ricordo. Solo le temperature saranno nella media stagionale, ma non ci sarà il gran caldo dei giorni scorsi, quando le temperature erano salite ben al di sopra dei venti gradi di massima. Una primavera insomma ancora lontana dal pieno "assestamento": sarà un fine settimana, quello del 10-11 aprile, insomma, ancora all'insegna dell'instabilità.

Già da venerdì le nuvole arriveranno a coprire tutto il cielo della Campania, con i venti che saranno piuttosto moderati su tutta la regione. Più forti sul Matese e sull'Irpinia, dove potranno sfiorare i venti chilometri orari. Temperature massime che non supereranno i 16 gradi di valori massimi. Ma da sabato primo peggioramento: nuvolosità in aumento su tutta la regione, con raffiche di vento sopra i venti chilometri orari su Matese, Irpinia e Sannio, ma anche lungo le coste del Cilento dove salirà il rischio di mareggiate lungo le zone più esposte. Temperature che invece saranno in leggero aumento, con punte di 18 gradi nelle ore più calde. Domenica, ulteriore peggioramento del clima, con possibili piogge locali nelle zone dell'interno. Temperature massime stabili, attorno ai 18 gradi di valori massimi, ma venti in ulteriore aumento: possibile raffiche sopra i 25 chilometri orari tra il Matese, il Sannio e l'Irpinia, così come le coste del Cilento. Al momento non vi sono criticità indicate dalla Protezione Civile regionale, ma non è escluso che nei prossimi giorni possano arrivare allerte in tal senso.