1.041 CONDIVISIONI
Covid 19
16 Giugno 2021
7:59

Maturità 2021, a Napoli festa con centinaia di studenti fino a notte coi fuochi d’artificio

Festa di Maturità 2021 con centinaia di ragazzi assembrati in piazza nel quartiere Vomero, dopo il coprifuoco, la notte prima degli esami. In via Aniello Falcone, storica strada dei baretti e della movida del quartiere collinare, fuochi d’artificio sparati dai giardinetti. Interviene la Polizia, fuggi fuggi tra gli studenti. In piazza Fuga i ragazzi saltano sull’obelisco.
A cura di Pierluigi Frattasi
1.041 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Festa di Maturità 2021 con centinaia di ragazzi assembrati in piazza al Vomero, dopo il coprifuoco, la notte prima degli esami. In via Aniello Falcone, storica strada dei baretti e della movida del quartiere collinare, fuochi d’artificio sparati dai giardinetti, con tantissimi studenti che hanno festeggiato fino a tardi, bevendo alcol. Sul posto sono intervenute la Polizia di Stato e la Polizia Municipale, allertate dai cittadini spaventati da urla e schiamazzi e dagli assembramenti. L’arrivo delle forze dell’ordine ha scatenato un fuggi fuggi generale, con i ragazzi che si sono dileguati correndo per scampare alle sanzioni per la violazione delle norme anti-contagio.

In piazzetta Fuga, sempre al Vomero, alle spalle della Funicolare Centrale e la seconda uscita della metropolitana, centinaia di giovani a festeggiare e ballare, saltando anche sull’obelisco di bronzo alto 5 metri al centro dello slargo, opera del maestro Luigi Mazzella. Una notte di follia per esorcizzare i timori dell’esame di fine anno, particolarmente duro per i ragazzi costretti a studiare a casa e a seguire spesso le lezioni in didattica a distanza (DaD), con pochi contatti con i professori e i loro coetanei.

In tutt’Italia oggi, 16 giugno, saranno saranno oltre 540mila gli studenti che dovranno affrontare l’esame di maturità, modificato quest’anno in funzione delle nuove regole anti-Covid189. In Campania sono chiamati a sostenerlo circa 70mila studenti. Per la prova scritta si è scelta la forma dell’elaborato su un tema concordato con i docenti, accompagnato da un colloquio orale rinforzato. Dunque, come per lo scorso anno, proprio in considerazione dell’emergenza sanitaria, niente prove scritte tradizionali.

 
1.041 CONDIVISIONI
31645 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni