Metropolitana Linea 1 ancora ferma per guasto ai treni, con la circolazione limitata solo alla tratta Piscinola-Dante dalle 8,45 di stamattina. Mentre è stata interrotta l'altra tratta Dante-Garibaldi. È la quinta volta nell'arco di dieci giorni, l'ultima lunedì. Interruzioni che spesso si protraggono per l'intera giornata. Mancano i treni, purtroppo, come sempre negli ultimi anni. I convogli sono pochi e quando si scende sotto la soglia minima di 6 a causa dei guasti, il servizio di trasporto viene limitato a Dante. Ma nel mirino ci finiscono soprattutto le manutenzioni. Ma soprattutto non ci sono più gli operai per ripararli. In officina ci sono attualmente 26 operai, ce ne vorrebbero 70.

L'Anm aveva fatto un accordo con gli operai dell'officina-deposito di Piscinola che prevedeva anche turni notturni coperti con gli straordinari, ma il personale è poco, mentre i treni si rompono sempre più frequentemente e gli operai, pur impegnandosi, non riescono a garantire tutte le riparazioni quotidiane. Adesso si va verso un nuovo accordo. Domani è previsto l'incontro sindacale che tratterà anche l'altra vertenza dei macchinisti dei treni. Sul tavolo l'ipotesi di una riorganizzazione dei turni. Disagi e interruzioni che diventeranno più pesanti nei prossimi giorni con la ripresa anche delle scuole in Campania. "Quello che sta succedendo non è imputabile né a uno sciopero né a una contestazione da parte dei lavoratori – commenta Fulvio Fasano, segretario regionale Ugl Autoferrotranvieri – Gli operai stanno facendo il possibile per riparare treni per i quali non si trovano più i pezzi di ricambio e che sono scesi al numero minimo. Mentre i macchinisti guidano treni vecchi, che forse dovrebbero essere fermati anche più di quanto accade per consentire le giuste riparazioni. La verità è che si scontano enormi ritardi della politica sulla gestione dell'azienda dei trasporti. Il Comune non è stato in grado di programmare l'acquisto e l'arrivo di nuovi treni nel breve periodo e non ha completato le carenze di organico. Il risultato è che oggi abbiamo costi maggiori di manutenzioni.Così come mancano i macchinisti e il corso per formarli è in ritardo".

Stop anche per le Funicolari, il concorso per i caposervizio ancora fermo

Raffica di stop in questi giorni anche per le funicolari. Oggi la Funicolare di Mergellina è ferma. L'impianto che ha riattivato il servizio questo mese dopo lo stop in estate è già fuori uso: bloccato dalle 7 di stamattina. In sostituzione Anm ha istituito la navetta bus 621. Ieri era toccato alla Funicolare di Chiaia fermarsi. Anche in questo caso è in corso una trattativa sindacale con i capi servizio. Intanto da domani partono i bus scolastici potenziati per il Covid. "Il concorso dei capo-servizi – riprende Fasano – doveva servire a riempire gli organici in modo da consentire le sostituzioni in caso di assenza o malattia, ma è bloccato da un anno e mezzo. Solo adesso ci sarà la terza prova orale".

Tratta Piscinola-Dante vecchia, Anm ricompra gli scambi dei binari

Il metrò Linea 1 comincia a risentire dell'età. Non solo i treni sono vecchi e si attende con ansia la messa in esercizio dei nuovi, già comprati, che andranno a sostituire quelli in servizio dagli anni '90, ma anche gli scambi sono antiquati. L'azienda dei trasporti ha lanciato il bando per rinnovare gli scambi sulla tratta Piscinola-Dante e al deposito di Piscinola. Si tratta di sostituire 5 casse di manovra del tipo P64 ed L88 con i nuovi modelli P80 e L90. Appalto da 100mila euro, più 6 mesi di manutenzione inclusa.

Linea 1, cinque stop in 10 giorni

Il blocco di oggi alla metropolitana sulla tratta Dante-Garibaldi è il quinto nell'arco di 10 giorni. Lunedì l'Azienda Napoletana Mobilità ha anche attivato un servizio navetta per sostituire la tratta, che copre le fermate di Università, Municipio e Toledo, che con Garibaldi e Dante costituiscono quelle più trafficate soprattutto al mattino dai pendolari che arrivano dalla provincia alla stazione di Napoli Centrale e devono recarsi verso il centro storico.

Da domani partono i bus scolastici

Da domani, 24 settembre, intanto, in corrispondenza dell'inizio dell'anno scolastico in Campania, saranno attivate le nuove linee bus dedicate agli spostamenti degli studenti verso scuole e Università. Torna inoltre attiva la Linea 130 e i collegamenti extraurbani e suburbani. Per alcune linee è prevista invece la modifica del capolinea. Di seguito le principali variazioni al servizio:

  • attive linee scolastiche dedicate dal 24/9;
  • ripristino Linea 130 con nuovo percorso che assorbe in parte la Linea 150, temporaneamente sospesa;
  • ripristino linee 156 – 5 – 176 – C90;
  • Linea 639 nuovo capolinea al Monaldi e non più al Cardarelli;
  • Linea 147 nuovo capolinea in via Suarez e non più a Piazza G. B. Vico.