L'Amica Geniale 3 si girerà a piazza del Gesù, nel cuore del centro storico di Napoli. È tutto pronto per far ripartire le riprese cinematografiche della fortunata fiction di Rai Uno, che ha protagoniste Lila e Lenù, ispirata alla saga dei romanzi di Elena Ferrante, bloccate a causa del Coronavirus la scorsa primavera, nei mesi tra marzo e aprile, come era stato programmato dall'Ufficio Cinema del Comune di Napoli, assieme ad altre serie Tv come Gomorra 5, le cui riprese peraltro sono ripartite proprio in questi giorni con le location già fissate alla Rotonda Diaz sul Lungomare e al Centro Direzionale (dove si girerà il 9 dicembre prossimo), o sospese come I Bastardi di Pizzofalcone 3 e Mina Settembre, due serie tratte dai romanzi di Maurizio De Giovanni. La terza stagione de L'Amica Geniale porterà sullo schermo "Storia di chi fugge e di chi resta" di Elena Ferrante. I primi tre episodi vedranno protagonisti gli attori impegnati nelle precedenti stagioni, che verranno poi sostituiti, ai fini della trama, da volti più adulti. Le riprese dureranno diversi mesi mesi, probabilmente la si vedrà sugli schermi nella seconda metà del 2021. Nella storica piazza del Gesù sono stati ambientati anche tanti altri film di successo, da L'oro di Napoli, e anni dopo, Matrimonio all'Italiana, diretti entrambi da Vittorio De Sica.

L'Amica Geniale 3 in piazza del Gesù il 9 dicembre

L'Amica Geniale 3, adesso è pronta per ripartire. L'ipotesi è di girare le nuove scene della fiction Rai in piazza del Gesù il prossimo 9 dicembre. La piazza è stata prenotata per quasi tutto il giorno, dalle 8 del mattino, fino al pomeriggio alle 18. Non è escluso che possano esserci slittamenti, però, legati al maltempo o a esigenze di produzione. Per poter effettuare le riprese sarà necessario un particolare dispositivo di traffico, sul quale vigilerà la Polizia Locale. In piazza, attualmente pedonalizzata, per esempio ci sono degli stalli di sosta per disabili, che potrebbero essere inaccessibili durante le riprese, per questo si studieranno, di concerto con la Produzione e il Comune, delle soluzioni alternative, in modo da non arrecare disagio ai cittadini.