220 CONDIVISIONI
Coronavirus
13 Gennaio 2021
7:38

La situazione di mercoledì 13 gennaio sul Coronavirus in Campania

Resta stabile la curva del contagio da Coronavirus in Campania: nelle ultime 24 ore sono stati 662 i nuovi casi, a fronte di 8.747 tamponi analizzati. Scende dunque al di sotto del 10 percento il tasso di positività. Intanto, ieri sono arrivate altre 34mila dosi del vaccino anti-Covid: a partire da oggi riprende la campagna vaccinale.
A cura di Valerio Papadia
220 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

La curva del contagio in Campania è stabile: i nuovi casi di Coronavirus nelle ultime 24 ore sono stati 662, come comunicato nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di Crisi della Protezione Civile regionale, a fronte di 8.747 tamponi analizzati. In Campania, dunque, il tasso di positività scende al di sotto del 10 percento. Restano ancora alti, però, i decessi, che come riporta l'ultimo bollettino dell'Unità di Crisi, diramato nel pomeriggio di ieri, sono stati 44, mentre un dato sempre incoraggiante, come oramai accade da svariate settimane, arriva dai guariti, che sono stati 2.746, ben al di sopra dei nuovi casi registrati.

In Campania arrivate altre 34mila dosi del vaccino anti-Covid

Intanto, nella giornata di ieri, in Campania sono arrivate altri 34mila dosi del vaccino anti-Covid: a partire da oggi, mercoledì 13 gennaio, riprende dunque la campagna vaccinale dopo lo stop di due giorni dovuto alla fine delle dosi precedentemente arrivate, di cui la Campania ha utilizzato il 101,7 percento, dal momento che ha utilizzato anche la sesta dose contenuta nelle fiale del vaccino Pfizer.

Le nuove dosi arrivate ieri serviranno a vaccinare ancora il personale sanitario: proprio in questi giorni, la Regione, di concerto con l'Unità di Crisi e l'Ordine dei Medici, ha deciso che saranno vaccinati anche i medici in pensione. "Tutti gli iscritti all’Ordine dei Medici, e stessa decisione anche per gli Ordini delle altre province della Campania come medici, odontoiatri, professioni sanitarie, ostetriche, psicologi, infermieri, eccetera, ancorché in pensione" si legge in una nota diramata dalla Regione Campania.

220 CONDIVISIONI
26088 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni