1.373 CONDIVISIONI

La premier a Caivano gela De Luca: “Sono quella stronza della Meloni, come sta?”

L’incredibile confronto tra Presidente del Consiglio e il presidente della Regione Campania. Meloni porge la mano a De Luca e gli ricorda, pubblicamente, di quando la chiamò “stronza”
1.373 CONDIVISIONI
Il momento della battuta di Meloni a De Luca
Il momento della battuta di Meloni a De Luca

Giorgia Meloni vince a mani basse il premio rancore 2024. Quando arriva davanti alle autorità locali, schierate per l'evento al Parco Verde di Caivano, ovvero l'inaugurazione del centro sportivo nell'ex impianto Delphinia, si trova davanti, prima del prefetto di Napoli, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. E con una freddezza non comune, la presidente del Consiglio dei ministri, capo del governo Italiano, la quarta carica dello Stato, si rivolge al governatore regionale porgendo saldamente la mano ed esclamando le seguenti parole: «Presidente De Luca, quella stronza della Meloni, come sta?». Il video è vero, confermato a Fanpage.it da fonti di Palazzo Chigi.

Davanti alla scena c'è il prefetto di Napoli Michele Di Bari e ci sono i videoreporter e il capo ufficio stampa di Palazzo Chigi. Al lato, ad assistere a tutta la scena, c'è il ministro Matteo Piantedosi, il capo della Polizia Vittorio Pisani, il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi.

De Luca, evidentemente preso alla sprovvista da una sortita che oggettivamente era difficile da prevedere, non ha la battuta pronta come al solito (magari gli sarà venuta dopo, in perfetto esprit de l'escalier). Fatto sta che replica così: «Benvenuta, sì bene…di salute»

La battuta a sangue freddo di Giorgia Meloni è una risposta che arriva da lontano. Febbraio 2024: il presidente della Campania, al termine di una manifestazione contro l'autonomia differenziata e per chiedere lo sblocco dei Fondi di Sviluppo e Coesione, a Roma fu "pizzicato" in un fuorionda alla Camera dei Deputati nel "Transatlantico", mentre parlava della premier lamentandosene e affermava: «Senza soldi non si lavora. Lavora tu, stronza!». Oggi è arrivata, coram populo, la replica a quell'infelice sortita.

La mattinata di oggi al Parco Verde di Caivano – che arriva a dieci giorni dalle Elezioni Europee e Amministrative – è stata segnata dalla tensione politica tra l'esponente del centrosinistra, da due legislature capo della Regione Campania, e la premier.

Poco dopo questa scena anche dal palco Meloni attaccherà De Luca che a sua volta, qualche ora, prima aveva parlato di «passeggiata» riferendosi alla visita istituzionale del governo a Caivano. Poi la stoccata di don Maurizio Patriciello che De Luca aveva definito «il Pippo Baudo con la frangetta», accusandolo di presenzialismo.

1.373 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views