112 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Kpmg assume 400 laureati a Napoli: contratti a tempo indeterminato, come candidarsi

Al via le assunzioni in vista dell’apertura del KPMG Open Paltform al Centro Direzionale. Come candidarsi.
A cura di Pierluigi Frattasi
112 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

KPMG, colosso internazionale delle società di revisione contabile e di servizi alle imprese, assume 400 laureati a Napoli. La società del gruppo che ha sede nei Paesi Bassi e fa parte delle "Big Four" – le quattro società di revisione leader mondiali, assieme a PricewaterhouseCoopers, Deloitte & Touche e Ernst & Young – si prepara a rafforzare la sua presenza a Napoli, con l'apertura del KPMG Open Paltform, un Hub di soluzioni per le imprese e la pubblica amministrazione, che avrà sede al Centro Direzionale di Napoli, ben collegato con i trasporti pubblici locali – entro la fine dell'anno è prevista anche l'apertura delle stazioni della Metro Linea 1 – e dotato di ampi parcheggi pubblici. L'Hub va ad aggiungersi alla sede KPMG di Napoli che conta già circa 150 professionisti.

I profili richiesti da Kpmg

Il centro sarà attivo dal 1 ottobre 2024 ed entrerà a regime nel giro di due anni. L'obiettivo è andare ad assumere 400 giovani laureati del territorio. Tra i profili richiesti, soprattutto esperti in materie economiche e scienze tecniche Stem (scienze, ingegneria, tecnologia, matematica). L'hub offrirà servizi per tutti i clienti del network a livello nazionale. Nei prossimi giorni saranno aperte le candidature sulle pagine istituzionali di KPMG dedicate al reclutamento del personale.

I servizi offerti dall'hub di Napoli

La struttura si occuperà dello sviluppo di una serie di soluzioni ad alto contenuto tecnologico tra cui:

  • soluzioni per la cyber security,
  • program management su grandi progetti di trasformazione del settore pubblico,
  • managed services, gestione ed evoluzione di piattaforme applicative.

La Core Academy con la Federico II

La scelta di Napoli punta anche a valorizzare un ecosistema di relazioni istituzionali già esistenti in città. In quest'ottica si inserisce il progetto della "Core Academy" sviluppato con l'Università Federico II e le altre progettualità sviluppate negli ultimi anni per le principali realtà istituzionali del territorio su temi quali l'attuazione dei fondi del Pnrr, i percorsi di trasformazione digitale e l'innovazione dei modelli di servizio nella sanità.

Mario Corti, senior partner e presidente KPMG, commenta:

La nuova piattaforma nasce in risposta ad una fase di forte trasformazione della domanda di servizi professionali per le imprese con la diffusione sempre più rapida e pervasiva di tecnologie digitali che stanno ridefinendo il modello di servizio verso soluzioni ‘end to end'. In questa fase di grande cambiamento è importante supportare le imprese e la pubblica amministrazione soprattutto nella fase di execution.

Mentre il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, spiega:

La decisione di KPMG premia i nostri sforzi finalizzati a valorizzare i giovani talenti di questa città, affinché possano sviluppare le proprie competenze e mantenere ben saldo il legame con il territorio. Stiamo lavorando con loro per garantire le migliori condizioni logistiche. E' anche un momento di rilancio del Centro direzionale che vedrà anche l'apertura della stazione della metropolitana.

Infine, l'assessore regionale al Bilancio, Ettore Cinque, afferma:

La scelta di KPMG conferma l'attrattività della Campania ed è il risultato di un lungo percorso che insieme abbiamo avviato da anni in ambiti quali la sanità, il digitale, la trasformazione dei servizi per la pubblica amministrazione con servizi di alta professionalità e competenza.

112 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views