16 Ottobre 2021
11:33

Il Mercadante riparte da Hospes-itīs e aspetta l’esordio di Andò con Thomas Bernhard

La nuova stagione del teatro Mercadante parte con uno dei registi napoletani più apprezzati in Italia. Lo stabile napoletano, infatti, ha riaperto i battenti con lo spettacolo Hospes-hospitīs per la regia di Davide Iodice e la drammaturgia Fabio Pisano. Il prossimo spettacolo, invece, vedrà Andò riprendere un testo di Thomas Bernard.
A cura di Redazione Cultura

La nuova stagione del teatro Mercadante parte con uno dei registi e drammaturghi napoletani più apprezzati in Italia. Lo stabile napoletano, infatti, ha riaperto i battenti con lo spettacolo Hospes-hospitīs per la regia di Davide Iodice e la drammaturgia Fabio Pisano che hanno potuto anche contare sulle nuove regole governative sulle capienze. Dopo anni di chiusure o pubblico ridotto, in fatti, anche il teatro è potuto tornare alla capienza piena, quel 100% che darà una nuova spinta a uno dei settori più colpiti della pandemia.

Una responsabilità che lo spettacolo – vincitore nel 2019 del Premio Hystrio, scritture di scena – non ha deluso e che potrà essere visto anche sabato 16 alle 19 e domenica 17 alle 18: "Rileggo Hospes – hospitīs in questo tempo distopico in cui la pandemia ci ha confinato, e al fremito che sempre la poesia provoca, si aggiunge lo scuotimento per un presente che supera ogni metafora – scrive Iodice presentandolo -. Di certo Fabio Pisano non poteva immaginare che quell’esperienza di malattia di cura e infine di morte, vissuta nella singolarità di una vicenda familiare, potesse diventare una condizione collettiva, planetaria: storica. Non credo potesse immaginare, nessuno poteva, il corredo luttuoso di questi giorni, la moria degli anziani nelle case di riposo; la fame d’aria".

"Non siamo in un gioco o in un pezzo di teatro. No. Questa è la vita" scrive Pisano nel suo testo e questa vita sarà messa in scena, sul palco del Mercadante, da Angelica Bifano, Carolina Cametti, Antimo Casertano, Orlando Cinque, Daniel Dwerryhouse, Noemi Francesca, Damiano Rossi, Giulia Salvarani, Ilaria Scarano, Sebastiano Sicurezza, Aida Talliente, Emilio Vacca e Francesco Vitale.

Il secondo spettacolo in cartellone vedrà la messa in scena – dal 20 al 31 ottobre -, da parte del regista Roberto Andò, di un testo di Thomas Bernhard, "Piazza degli eroi" che come scrive il regista è "apparso nel 1988, e mai rappresentato in Italia, è l’ultimo testo teatrale di Bernhard, e uno dei suoi indiscussi capolavori. Il clamore suscitato a Vienna al suo debutto confermò l’immagine di uno scrittore furiosamente critico nei confronti del permanere in Austria di strutture autoritarie e fasciste, e il giudizio feroce per la classe politica che vi si era impiantata dal dopoguerra, colpevole di non aver mai veramente tagliato col passato nazista".

Quanto costava mangiare una pizza (o una frittura) negli anni Novanta a Napoli: il listino della nostalgia
Quanto costava mangiare una pizza (o una frittura) negli anni Novanta a Napoli: il listino della nostalgia
Santa Luciella a San Biagio dei Librai, la chiesa del "teschio con le orecchie"
Santa Luciella a San Biagio dei Librai, la chiesa del "teschio con le orecchie"
Alberto Angela, nuova puntata: stavolta a Ischia e Procida con "Meraviglie"
Alberto Angela, nuova puntata: stavolta a Ischia e Procida con "Meraviglie"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni