Il Maschio Angioino di rosso per la giornata contro la violenza sulle donne.
in foto: Il Maschio Angioino di rosso per la giornata contro la violenza sulle donne.

Un Maschio Angioino "vestito" di rosso, per ricordare una piaga sociale come la violenza sulle donne, di cui oggi mercoledì 25 novembre cade la giornata mondiale. Una iniziativa che il comune di Napoli ha adottato per dare il proprio singolare contributo ad un fenomeno che non sembra trovare tregua, neanche nel periodo di pandemia e di lockdown. Il Maschio Angioino, il cui nome reale è Castel Nuovo, non è la prima volta che si presta a queste iniziative: già in passato fu illuminato di rosa, sempre per vicinanza alle donne vittime di maltrattamenti.

"Il Maschio Angioino si tinge di rosso in occasione della giornata internazionale contro la violenza maschile sulle donne: se toccano una, toccano tutte", ha scritto sui propri canali social Eleonora De Majo, assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, da sempre in prima linea contro la violenza sulle donne. Drammatici, invece, i dati che arrivano dalle forze dell'ordine: da inizio anno quasi 100 i soli femminicidi in tutta Italia, mentre in Campania le denunce di maltrattamenti, violenze domestiche e simili sono sempre più frequenti. Nella sola Napoli, da gennaio a settembre sono stati denunciati 823 atti persecutori, 1.146 maltrattamenti e 109 violenze sessuali, ha fatto sapere la Questura di Napoli, mentre il Generale di Brigata Canio Giuseppe La Gala, Comandante Provinciale di Napoli ha lanciato un appello a tutte le donne vittime di violenza, invitandole a denunciare: "I Carabinieri sono dalla tua parte e Ti aiuteranno a uscire dal tunnel delle violenze", ha detto rivolgendosi in prima persona alle donne, "Chiamate il 112 o rivolgetevi alla Stazione Carabinieri più vicina. Troverete sempre un Carabiniere pronto ad ascoltarvi".