426 CONDIVISIONI
Coronavirus
23 Luglio 2021
20:22

“Green Pass a scuola? Nessuno può obbligare studenti e prof. Il Convitto di Napoli ci ripensi”

Biagio Biancardi, responsabile nazionale per i Convitti Uil Scuola: “No all’obbligo per studenti e docenti di esibire il Green Pass a scuola. La circolare del Convitto Vittorio Emanuele II di Napoli va ritirata subito, non ha fondamento giuridico. Non rientra tra le competenze del DS la possibilità di impedire l’ accesso a scuola ai non vaccinati”.
A cura di Pierluigi Frattasi
426 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

“No all'obbligo per studenti e docenti di esibire il Green Pass a scuola”. A chiedere un passo indietro al Convitto Vittorio Emanuele II di Napoli è Biagio Biancardi, responsabile nazionale per i Convitti della UIL Scuola RUA, in una nota urgente inviata al Rettore del Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II di Napoli ed al Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale della Campania. Il Convitto di piazza Dante, infatti, che comprende scuole elementari, medie e superiori, con una circolare del 22 luglio è stato tra le prime scuole in Italia a chiedere agli alunni che lo frequentano e al proprio personale scolastico, docente e non, di presentare a settembre la certificazione di avvenuta vaccinazione.

“La circolare con la quale il DS del Convitto Nazionale di Napoli prevede che il ritorno a scuola a settembre possa avvenire se in possesso del “Green Pass” (l’ attestazione di avvenuta vaccinazione) – scrive la Uil – è priva di qualsiasi fondamento giuridico e legale e pertanto va immediatamente ritirata”. Il Convitto Vittorio Emanuele II di Napoli ieri ha pubblicato la circolare a poche ore dall'annuncio del nuovo Decreto del Governo Draghi sul Green Pass. Non viene detto nulla, nella nota, sulle possibili conseguenze della mancata esibizione del documento. Il nuovo Decreto Draghi sul Coronavirus non prevede misure per la scuola. La nota del Convitto fa invece riferimento ad una circolare del ministero dell'Istruzione.

Oggi, il governatore della Campania Vincenzo De Luca ha dichiarato che se non si raggiungerà l'immunità di gregge nella popolazione scolastica, vaccinando almeno il 70% degli studenti under 18 anni entro agosto, la partenza dell'anno scolastico a settembre potrebbe essere rinviata. Sono 290mila gli studenti campani non ancora vaccinati.

“Nessuna norma obbliga a presentare il Green Pass a scuola”, sostiene il sindacalista Uil Biancardi, e “non rientra tra le competenze del DS la possibilità di impedire l’ accesso a scuola ai non vaccinati. Di fatto, né il verbale del Cts, né la nota Miur che auspica di ‘realizzare le condizioni atte a garantire la didattica in presenza’, prescrivono nulla del genere. La circolare è da attribuire esclusivamente ad un’ interpretazione soggettiva e personale del DS e va immediatamente ritirata in un momento nel quale la situazione consiglia prudenza ed attenzione ai diritti di tutti”.

426 CONDIVISIONI
26994 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni