Non finiscono mai di stupire gli Scavi di Pompei, custodi della fiorente civiltà romana instauratasi all'ombra del Vesuvio e poi distrutta dal vulcano stesso nell'eruzione del 79 dopo Cristo: a regalare una nuova scoperta a ricercatori ed archeologi è ancora una volta la villa suburbana di Civita Giuliana, dove si stanno concentrando i nuovi scavi. Qui, è stato rinvenuto un pilentum, ovvero un carro cerimoniale da parata riservato all'elite romana: ad annunciare la straordinaria scoperta è stato il Parco Archeologico di Pompei, insieme alla Procura della Repubblica di Torre Annunziata. Il carro, a quattro ruote, è stato rinvenuto quasi completamente integro, con i suoi elementi in ferro e le sue raffinate decorazione, a tema erotico, in bronzo e stagno. Il ritrovamento, come rende noto il Parco Archeologico di Pompei, è avvenuto nel porticato della villa nella quale, nel 2018, erano stati ritrovati i resti di alcuni cavalli. Si tratta di una scoperta unica, sottolineano ancora dagli Scavi, mai effettuata in Italia.

Grande contentezza per la straordinaria scoperta è arrivata anche dal ministro della Cultura Dario Franceschini: "Pompei continua a stupire con le sue scoperte, e sarà così ancora per molti anni con venti ettari ancora da scavare" ha detto il ministro. "È una scoperta di grande valore scientifico – ha proseguito Franceschini -. Un plauso e un ringraziamento al Parco Archeologico di Pompei, alla Procura di Torre Annunziata e ai Carabinieri del nucleo Tutela Patrimonio Culturale per la collaborazione che ha scongiurato che reperti così straordinari fossero trafugati e illecitamente immessi sul mercato".