Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Ancora sversamenti illegali di rifiuti in via Ripuaria, la lunga strada che collega Giugliano ad altri comuni dell'area nord di Napoli, passando per Qualiano e Varcaturo, fino ad arrivare nella zona di Licola, purtroppo spesso preda delle discariche abusive negli ultimi anni. I carabinieri di Qualiano hanno denunciato per smaltimento illecito di rifiuti un 42enne di Napoli. L'uomo stava scaricando in via Ripuaria dal proprio furgone rifiuti di ogni genere: materiale ferroso, pezzi di legna e plastiche usate, elettrodomestici fuori uso, taniche e bombole.

Lo sversamento illecito scoperto dall'Esercito

Per fortuna l'attività anomala è stata notata da una pattuglia dell'Esercito che si trovava in zona, impegnata nell'operazione “Strade Sicure”. I militari insospettiti hanno segnalato subito quanto stava accadendo al 112, il numero di emergenza delle forze dell'ordine. Sul posto sono arrivati immediatamente i carabinieri che hanno sorpreso l'uomo ancora sul posto. Dopo l'intervento dei militari dell'Arma i rifiuti sono stati conferiti ad una ditta autorizzata mentre il veicolo, anche sprovvisto di assicurazione, è stato sottoposto a sequestro. Da anni, ormai, i comitati civici e ambientalisti si battono per la riqualificazione della zona, dove spesso compaiono lunghe distese di rifiuti abbandonati da cittadini incivili. Vere e proprie discariche a cielo aperto dove dentro si sversa di tutto, dai rifiuti ingombranti, ai televisori, ad altri elettrodomestici. Rifiuti che invece potrebbero essere portati alle isole ecologiche per la raccolta differenziata e il recupero. In diversi casi in passato i cumuli di sacchetti sono finiti anche alle fiamme generando purtroppo colonne di fumo tossico.